Lecco, 14 ottobre. L’associazione lecchese no-profit MIR – SADA che si occupa di portare aiuti umanitari alle popolazioni dei paesi in difficoltà ha scritto un appello per invitare tutte le associazioni, le organizzazioni, i volontari e i partiti politici del territorio ad unirsi per un presidio che manifesti la sua vicinanza al popolo curdo.

Alle associazioni di volontariato
Alle organizzazioni sindacali
Ai Partiti politici
A donne e uomini che credono nella pace
La terribile guerra della Turchia contro il popolo Curdo va fermata ad ogni costo,
dobbiamo pretendere dal nostro Governo e dall’Unione Europea decisioni rapide e
chiare per fermare questo massacro.
Siamo consapevoli che non basta andare in piazza per fermare questo massacro ma
siamo altresì certi che sia importante non girare lo sguardo dall’altra parte, non far
finta di niente, pena essere complici di questa immane tragedia.
Facciamo appello a tutte le associazioni, alle organizzazioni sindacali, ai partiti
politici, al mondo del volontariato, per organizzare nei prossimi giorni un presidio
anche nella nostra città per dimostrare che ci sono ancora donne e uomini che
credono nella convivenza civile e lo credono ancor più di confronti del popolo
Curdo che tanto ha fatto per fermare il fanatismo religioso dell’Isis.

-Associazione MIR SADA Lecco, il Presidente Mauro Castelli-