La MAB chiusa per lutto stamattina

Tragico risveglio per Lecco questa mattina. Alle 8 di stamane, infatti, i soccorritori del 118 hanno dovuto constatare il decesso di un ragazzo di soli 27 anni, un operaio, alla Mab, Metallurgica Alta Brianza di viale Brodolini, a Maggianico, a due passi dalla rotonda che porta al sovrappasso per Vercurago. Una morte che rimane, per ora, senza una spiegazione plausibile se non quella, che si è diffusa in questi ultimi minuti, che si tratterebbe di un gesto estremo del giovane. Le indagini, comunque, sono in mano agli inquirenti. Spetta alle forze dell’Ordine, ai Vigili del Fuoco subito intervenuti sul posto e ai tecnici di Ats e al personale medico operante fin da prima delle 8, ovvero da quando è arrivato l’allarme in centrale Areu (agenzia regionale emergenza urgenza) stabilire cosa sia successo veramente. In questi ultimi minuti si sono rincorse anche voci secondo le quali si potrebbe trattare di un gesto estremo del ragazzo deceduto. Ma tutte le ipotesi sono ancora in valutazione e stiamo cercando i doverosi riscontri istituzionali a quella che, per ora, rimane una tragica ipotesi che, se non altro, escluderebbe responsabilità altrui e falle nella sicurezza dell’azienda. Un’indicazione che in questo momento l’ipotesi su cui stanno lavorando gli inquirenti sia quella del gesto estremo, è il cartello stesso apposto dalla ditta al proprio cancello: “Chiusa per lutto”. In caso si fosse trattato di un incidente sul lavoro, non sarebbe stato probabilmente questo il cartello appeso all’esterno.