Lecco, 08 ottobre 2010. In attesa che vengano chiarite le effettive dinamiche che hanno determinato questa mattina la tragica morte di un giovane operaio all’interno della Mab di Maggianico, Fiom Cgil Lecco, Fim Cisl Monza Brianza Lecco, insieme alle segreterie confederali territoriali, esprimono il cordoglio per la morte del 27enne residente fuori Provincia, ad Arcore.

Pochi minuti dopo la scoperta del drammatico episodio le delegazioni composte dai sindacalisti metalmeccanici si sono recate nello stabilimento per capire l’esatta dinamica dei fatti. Contestualmente l’attività produttiva è stata sospesa per tutta la giornata.

“Esprimiamo la nostra vicinanza ai familiari e ai colleghi della vittima – fanno sapere le organizzazioni sindacali –. Ci siamo già attivati per aprire un confronto con l’azienda per comprendere le dinamiche dei fatti (fermo restando le prerogative della magistratura) e garantire alle lavoratrici e ai lavoratori la massima vicinanza e il sostegno”.

Nella giornata di domani, mercoledì, le organizzazioni sindacali terranno un’assemblea con le lavoratrici e i lavoratori per parlare dell’accaduto. Inoltre chiederanno all’azienda l’apertura di un percorso di supporto psicologico, indispensabile per la salute e la sicurezza dei dipendenti.