Hanno partecipato in tanti, ieri, alla presentazione del plastico esposto nella Hall dell’Ospedale Manzoni di Lecco e che rappresenta il Monte Resegone, simbolo e vanto tutto lecchese. Dalla Direzione Strategica dell’ASST di Lecco,  al Sindaco di Lecco Virginio Brivio, al Consigliere Regionale Mauro Piazza, fino al Presidente della Società Escursionisti Lecchesi (Sel) Mauro Colombo insieme ai suoi associati, allietati dai canti del Coro Grigna dell’Associazione nazionale alpini (Ana) di Lecco, tutti hanno voluto esserci alla presentazione di questo vero e proprio capolavoro della modellistica.

Il bellissimo plastico del Monte Resegone ospitato nella hall dell’ospedale Manzoni

Si tratta, come detto, del plastico del Monte Resegone, o “Legnolo” così denominato simpaticamente, realizzato dall’Ingegner Giuseppe Torchiana.  L’opera in miniatura ha una dimensione di 175×185 centimetri, in scala 1:5.000, e rappresenta il gruppo del Monte Resegone partendo, a sud, dal Lago di Garlate per arrivare, a nord, fino all’abitato di Ballabio Inferiore. Guardandolo, salta all’occhio la Città di Lecco situata proprio ai suoi piedi, e ricostruita minuziosamente, mentre a est si spinge fino a comprendere parte della Valle Imagna con i paesi di Brumano e Fuipiano. “Abbiamo dato vita al Legnolo – spiega Giuseppe Torchiana – costruendolo, pezzo per pezzo, in quasi tre anni di duro lavoro. Un pezzo unico, direi, realizzato in strati di legno compensato dello spessore di 3 millimetri ciascuno, traforati completamente a mano, seguendo fedelmente il perimetro delle curve di livello originate dalla Carta Tecnica Regionale”.

Il folto pubblico di autorità intervenute all’inaugurazione dell’opera “Legnolo” nella hall dell’ospedale Manzoni

Il direttore generale Asst Paolo Favini ha aggiunto: “Il Legnolo è un lavoro davvero straordinario. La meticolosità con cui è stato realizzato denota la passione e l’amore del costruttore per le nostre montagne e per il nostro territorio. Siamo contenti di poterlo ospitare qui, nel nostro Ospedale, che affaccia proprio sul Resegone. La Hall del Manzoni è un luogo in cui, ogni giorno, passano centinaia e centinaia di persone che hanno la possibilità di fermarsi, anche solo per qualche minuto, ad osservare la maestosità di questo imponente Monte”.

Subito dopo la visita al plastico, gli ospiti di Favini hanno raggiunto il reparto di Medicina Generale per intrattenere tutti i pazienti ricoverati e i familiari presenti.