L’assessore all’istruzione del Comune di Lecco Clara Fusi parteciperà, sabato 5 ottobre, all’inaugurazione dei nuovi moduli scolastici provvisori dove troveranno spazio i giovani studenti della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado di Poggio Bustone, comune della provincia di Rieti colpito dall’evento sismico catastrofico dell’agosto del 2016.

La partecipazione segue il progetto “Ricostruiamo case e cuori” promosso, negli immediati momenti successivi al disastro, dalla scuola primaria Giosuè Carducci e dall’associazione genitori CO.GE della medesima. Insegnanti, alunni e genitori hanno attivato iniziative per la raccolta fondi da destinare alla ricostruzione, anche attraverso il progetto della “Città Infinita” realizzato presso la Torre Viscontea nel gennaio del 2018. In quell’occasione l’insegnante referente del progetto di solidarietà, insieme alla responsabile di plesso e al presidente del CO.GE , avevano invitato una delegazione dalla scuola e del Comune di Poggio Bustone, per incontrare i volti concreti della loro solidarietà, in virtù della quale è giunto a Lecco questo invito.

“L’inaugurazione di una scuola è sempre un momento importante, specie quando segue un evento calamitoso come quello che ha riguardato quelle zone tre anni fa – sottolinea l’assessore all’istruzione del Comune di Lecco Clara Fusi, che sarà a Poggio Bustone insieme a una delegazione della scuola primaria Carducci di Lecco – Siamo onorati di aver ricevuto questo invito, scaturito grazie all’impegno profuso dai nostri insegnanti, dai ragazzi e dalle loro famiglie. Agli studenti di Poggio Bustone porterò dei libri pensati per integrare la dotazione della loro biblioteca e dei volumi per bambini che parlano del nostro territorio”.