Lecco, 26 settembre. Martedì prossimo 1 ottobre dalle 8,30 alle 12 e dalle 13 alle 17 il Ponte Vecchio, o meglio Ponte Azzone Visconti, sarà chiuso per lavori di manutenzione. Il che, in uscita da Lecco (visto che il Ponte Vecchio è chiuso da tempo in entrata se non per pedoni e biciclette) vorrà dire, soprattutto negli orari di punta (mattina presto e alle 17), creare grossi disagi, seppur limitati nel tempo alla viabilità. Il tutto per permettere a Lario Reti Gas di poter intervenire sulle tubature del gas che attraversano il ponte. Lavori indifferibili, a quanto pare, e, soprattutto, lavori che, evidentemente, non si possono effettuare di notte. Almeno si spera, perché le code in uscita da Terzo Ponte e dal Ponte Nuovo (rispettivamente ponte Manzoni e Kennedy), saranno letteralmente presi d’assalto da chi uscirà da Lecco negli orari di punta. Aggiungendo a questo traffico anche quello in entrata, visto che questi due ponti sono gli unici a poter ricevere entrambi i flussi viabilistici. La speranza è che, almeno di pomeriggio, i lavori possano essere terminati prima del previsto e il Ponte Vecchio riaprire ancor prima delle 17, orario che si avvicina a quella di uscita da fabbriche e uffici. Ma l’uscita dalle scuole e da molti uffici pubblici oltre che privati, sarà sicuramente compresa in quel lasso orario che rischia di diventare una “trappola” per i lecchesi che speravano di poter prendere il Ponte Vecchio per lasciare il capoluogo.