Lecco, 26 settembre. L’area del Pratone di Parè sarà occupata per 4 mesi da una società per lavori di manutenzione.

Il Pratone di Parè

La decisione arriva dalla seduta di ieri della giunta comunale, che ha espresso parere  favorevole all’occupazione temporanea del “Pratone” da parte della  Società Villa d’Este S.p.A. che ha richiesto l’utilizzo dell’area per l’esecuzione dei lavori di manutenzione straordinaria dello scafo esterno di una piscina galleggiante che attualmente si trova a Cernobbio e che verrà trasportata fino a Valmadrera via lago.

L’area viene concessa per un periodo 120 giorni, dal 4.11.2019 al 2.3.2020, a fronte di un pagamento di 60.226,49€ per la concessione. I lavori saranno quindi eseguiti in un periodo nel quale il pratone è poco frequentato, considerato anche che, con l’entrata in vigore dell’orario invernale, non sono previsti attracchi del battello presso il pontile di Parè.