Mercoledì 25 settembre debutta la rassegna teatrale La Cultura per il Sociale: l’aula magna dell’Ospedale A. Manzoni di Lecco ospiterà alle 18 lo spettacolo “Il ritratto della salute”.
La rappresentazione, che apre la rassegna dedicata ai temi sociali contemporanei, sarà portata in scena da Chiara Stoppa, autrice insieme a Mattia Fabris, da una produzione ATIR Teatro Ringhiera: si tratta un racconto autobiografico, un viaggio nella malattia, un percorso interiore verso la vita, la conoscenza e la guarigione. Uno spettacolo nato dalle domande e dai discorsi sulla malattia fatti a Chiara dagli amici o da semplici persone incontrate, da lì la volontà di mettere per iscritto e condividere la sua storia, una storia che vuole parlare a tutti.
“Parte la rassegna teatrale La Cultura per il Sociale dedicata ai grandi temi sociali del mondo contemporaneo, che coinvolge realtà culturali no-profit del territorio, compagnie nazionali e giovanili – commenta l’assessore alla cultura del comune di Lecco Simona Piazza – Il ritratto della salute, primo spettacolo dei tre in programma, tutti a ingresso libero, andrà in scena in uno dei luoghi non convenzionali che caratterizzano la rassegna, il palcoscenico sarà infatti l’aula magna dell’Ospedale Manzoni che farà da sfondo al tema della malattia raccontato in prima persona”.
“Siamo entusiasti di poter ospitare nel nostro Ospedale – dichiarano dall’ASST di Lecco – questo spettacolo che racconta l’esperienza e il difficile percorso che anche i nostri pazienti vivono quando scoprono, purtroppo, di essere malati. Uno spettacolo, questo, che è in grado di trasmetterci tutta la loro forza, la grinta e la determinazione nel volercela fare sempre”.
La rassegna proseguirà martedì 1 ottobre alle 21.15 al Cineteatro Palladium con “(Tra parentesi) La vera storia di un’impensabile liberazione” di e con Massimo Cirri e Peppe Dell’Acqua, per la regia di Erika Rossi, in collaborazione con il Forum salute mentale Lecco e si concluderà giovedì 10 ottobre alle 21 nel cortile di Palazzo Belgiojoso con “Eiger: l’ultima salita” di Mattia Conti con Alberto Bonacina e Sara Velardo.
Tutti gli spettacoli della rassegna sono a ingresso libero.