Niente da fare: l’ex palazzo del Municipio di Lecco di via Roma 51, non ha ancora un compratore. Così in sei anni si è dovuto abbassare ulteriormente il valore a base d’asta da quasi 4 a meno di 2 milioni di euro. Il Comune, infatti, rende noto che è stata bandita per la quinta volta l’asta pubblica volta all’alienazione del bene di proprietà comunale di Via Roma 51: palazzo Ghislanzoni sarà questa volta acquisibile a partire da un valore minimo posto a base d’asta di 1.760.000 euro.

Via Roma 51, il palazzo comunale in vendita da sei anni senza esito @google maps

Si tratta della quinta procedura di alienazione mediante asta pubblica avviata per il bene: la prima, perfezionata nel 2013, aveva stabilito come valore minimo la cifra di 3.980.000 euro, la seconda, ugualmente condotta nel 2013, aveva posto a base d’asta l’importo di 3.400.000 euro; per la terza, nel 2015, le offerte potevano partire da quota 3.184.000 euro, mentre era sceso a 2.200.000 euro l’importo posto a base d’asta nel 2019, per il bando che consentiva di presentare offerte entro il 10 luglio scorso.

Con questa nuova procedura, il valore minimo scende di 440 mila euro, per un ribasso del 20%, come previsto dal vigente regolamento per l’alienazione del patrimonio immobiliare di proprietà comunale.

Le offerte dovranno pervenire al Comune di Lecco – Area V Valorizzazione del Patrimonio Comunale – Ufficio Protocollo in appositi plichi, così come descritto nel bando pubblicato sul sito internet del Comune di Lecco e disponibile, insieme agli allegati, in albo pretorio e nella sezione “bandi di gara” a questo collegamento, entro e non oltre le 12 di lunedì 21 ottobre e saranno aperte, in seduta pubblica, mercoledì 23 ottobre 11:30 in sala consiliare.

Il commento dell’assessore al patrimonio del Comune di Lecco Corrado Valsecchi: “Promuoviamo un nuovo bando di alienazione volto alla vendita di un edificio ritenuto non strategico, con la quale intendiamo  recuperare importanti risorse da destinare a opere pubbliche indispensabili per la nostra città. Credo che tutti abbiamo capito con quali determinazione e convinzione stiamo perseguendo la vendita di questo immobile, per evitare ai contribuenti l’ulteriore utilizzo di denaro pubblico per sua la messa in sicurezza. Ci auguriamo che questa sia la volta buona, considerato l’ulteriore consistente ribasso, e che palazzo Ghislanzoni possa rivivere con nuove opportunità nel cuore del centro cittadino di Lecco”.

Scrivendo all’indirizzo patrimonio@comune.lecco.it entro le 10 di giovedì 10 ottobre sarà possibile effettuare un sopralluogo dell’edificio all’asta. allo stesso indirizzo i tecnici comunali restano a disposizione per eventuali ulteriori richieste di informazioni sull’immobile e sul bando.