Lecco, 13 settembre. Giacomo Zamperini, già Consigliere Comunale di Lecco e dirigente regionale di Fratelli d’Italia, invita i lecchesi a partecipare alla raccolta firme per la chiusura notturna della stazione e per ottenere il presidio costante delle Forze dell’Ordine.

Ecco il suo commento a seguito delle ultime decisioni della magistratura in merito all’aggressione ai danni di due donne avvenuta lo scorso lunedì in stazione:

“Condivido in pieno il recente sfogo del sindacato di Polizia Coisp. Per questo, credo a nome di tutti, voglio ribadire la nostra gratitudine agli uomini e alle donne delle Forze dell’Ordine per ciò che ogni giorno fanno garantendo la nostra sicurezza. Anche in questa occasione, hanno evitato che un pericoloso delinquente potesse fare altri danni, arrestandolo in pochi minuti. Condivido anche l’indignazione per certe decisioni prese della magistratura, come quella di concedere i domiciliari all’autore di una violenza simile, che spesso vanificano il loro splendido lavoro. Chi rischia la vita per pochi euro e si batte nella difesa dello Stato e di tutti noi merita rispetto ed onore. Serve che la politica sia vicina alle loro esigenze perché se mollano loro, siamo tutti perduti! Sempre al loro fianco!

Per questo, Sabato dalle 10 alle 18 faremo gazebo a Lecco in via Roma (angolo piazza Garibaldi) per manifestare la nostra preoccupazione e chiedere maggiore sicurezza nella zona della stazione. Saranno raccolte firme per sostenere la proposta del Prefetto di Lecco e dell’Assessore regionale alla Sicurezza, Riccardo De Corato, di chiusura notturna della stazione ed per ottenere un presidio perenne di Forze dell’Ordine e di Polizia Locale, supportati se necessario dalla presenza dei militari.”