Lecco, 13 settembre. Agevolazioni economiche per i cittadini che si trovano in difficoltà a causa delle situazioni di crisi aziendale. Questa l’iniziativa volta a garantire un supporto economico provvisorio per i lavoratori che risiedono nei Comuni dove operano le Banche che hanno sottoscritto il protocollo d’intesa provinciale.

Il Presidente della Provincia di Lecco Claudio Usuelli e il Consigliere delegato ai Centri per l’impiego Giuseppe Scaccabarozzi hanno inviato una lettera ai Sindaci dei 53 Comuni in cui risiedono i dipendenti di tre aziende del settore metalmeccanico del territorio lecchese colpite negli ultimi mesi da rilevanti crisi: Husqvarna Italia spa di Valmadrera, Fallimento Maggi Group srl di Olginate e Finder Pompe srl di Merate.

Queste imprese hanno presentato istanza di cassa integrazione guadagni straordinaria (Cigs) a zero ore per dodici mesi per un totale di circa 150 lavoratori interessati al momento dalle sospensioni.

Le prime due aziende hanno richiesto il pagamento diretto dell’ammortizzatore da parte dell’Inps, mentre la Finder Pompe si è impegnata ad anticipare l’indennità di Cigs alle normali scadenze retributive.

Grazie a un protocollo d’intesa provinciale che prevede l’anticipazione delle indennità di Cigs da parte di alcune Banche di credito cooperativo (Bcc Valsassina, Bcc Carate Brianza e Bcc Triuggio e Valle del Lambro), i lavoratori residenti nei Comuni di operatività di queste banche possono avere un temporaneo supporto economico in attesa di ricevere il pagamento dell’ammortizzatore da parte dell’ente previdenziale.

Si tratta di un’iniziativa che garantisce un aiuto provvisorio, che tuttavia necessiterebbe di essere accompagnato da altre iniziative di sostegno economico.

“A tal proposito – evidenziano il Presidente Usuelli e il Consigliere Scaccabarozzi – anche su richiesta delle Organizzazioni sindacali dei lavoratori, abbiamo pensato di sensibilizzare le amministrazioni comunali dove risiedono i dipendenti in Cigs delle tre aziende riguardo alla possibilità di mettere in campo forme di agevolazioni economiche ai cittadini che si trovano in difficoltà a causa di queste crisi e di eventuali situazioni aziendali analoghe. Ad esempio, l’amministrazione comunale di Valmadrera sta adottando provvedimenti per la rateazione e/o la riduzione di alcuni tributi comunali per sostenere economicamente i lavoratori e le loro famiglie che si trovano in difficoltà economiche. Senza nulla togliere ovviamente all’autonomia delle loro scelte, invitiamo i Comuni a valutare l’adozione di eventuali misure di intervento, anche per affrontare crisi aziendali che dovessero manifestarsi in futuro”.

La Provincia di Lecco, attraverso l’Unità di gestione crisi aziendali, è a disposizione dei Comuni interessati ad approfondire la situazione delle vertenze in oggetto e a conoscere i nominativi dei lavoratori interessati.