Lecco, 11 settembre. “Un appuntamento importante ormai ricorrente da 22 anni, capace di coinvolgere un pubblico appassionato di viaggi e cultura, anche extra cittadino, talvolta perfino da fuori regione”.

Così l’assessore alla cultura del Comune di Lecco Simona Piazza per presentare l’edizione di quest’anno del festival Immagimondo che animerà la nostra città dal 14 settembre al 4 ottobre, con qualche appuntamento poi anche nella primavera del prossimo anno.

“L’associazione Les Cultures è stata capace di costruire in questi anni un tessuto di rapporti, relazioni, conoscenze che ha portato Lecco fuori dal nostro territorio. Una manifestazione che coinvolge la città a 360°, capace di parlare anche di storia, ricordi e memoria e di coinvolgere privati, rioni, quartieri, cittadini” ha concluso.

Silvia Tantardini, coordinatrice del festival ha poi aggiunto: “Dopo 22 anni abbiamo pensato di modificare un po’ la struttura del festival spostando l’approfondimento finale che chiudeva il festival ad ottobre in primavera, perché l’idea è quella di spalmare su tutto l’arco dell’anno delle iniziative legate al mondo del viaggio, dei luoghi e delle culture. Ci sono molti appuntamenti interessanti. Quest’anno ci saranno tre spettacoli, due musicali e uno teatrale, oltre che tutte mostre fotografiche, i reportage, i dibattiti in tutte le parti della città.”

Tanti appuntamenti dunque anche quest’anno che potete consultare sul sito www.immagimondo.it.

Eccone qualcuno:

Sabato 14 settembre alle ore 18.30 presso la Torre Viscontea di Lecco si terrà l’inaugurazione della mostra fotografica Rwanda, 100 more days di Giovanni Mereghetti, che segnerà ufficialmente l’inizio del festival.

Il 20 settembre alle ore 19.30 nella splendida cornice del parco di Villa Badoni, eccezionalmente aperta al pubblico, andrà in scena Butterfly Effect – Tra Slam Poetry e Jazz, un dialogo tra parola e suono all’interno del quale trovano spazio linguaggi contemporanei e improvvisazioni jazzistiche, dialoghi strumentali e atmosfere elettroniche. I protagonisti saranno Simone Savogin, finalista di Italia’s Got Talent 2019, e Stefano Fumagalli insieme a giovani talenti del panorama musicale italiano: Martino Malacrida (batteria), Fabio Longo (basso), Edoardo Maggioni (tastiere), Andrea Baroldi (Tromba).

Il 21 e 22 settembre a Villa Canali (Civate) spazio al viaggio scandito dal ritmo del nostro passo, dove la lentezza è sinonimo di incontro con l’altro e scoperta del territorio nel rispetto dell’ambiente e dell’accessibilità… I Viaggi dell’Anima.

“Tutto il Mondo a Lecco” si aprirà venerdì 27 settembre alle ore 19.00 presso lo Spazio oTo Lab. La serata avrà inizio con un aperitivo senegalese a cui seguirà la presentazione di Senegal/Sicily e People of Tamba, due progetti che cambiano il punto di vista sulle migrazioni realizzati da Giovanni Hänninen, fotografo, e Alberto Amoretti, regista.

Il 28 e 29 settembre il Festival si sposta nelle sale del centro città per un fitto programma di conferenze, reportage di viaggio, laboratori, proiezioni e mostre fotografiche. Faremo il giro del mondo in bicicletta e barcastop, vi porteremo in Russia, Nuova Zelanda, Cina, Madagascar… e in molti altri Paesi!

Completeranno il programma attività e laboratori per bambini, adulti e famiglie.
Immagimondo si chiuderà a Mandello del Lario venerdì 4 ottobre con La Voce del Tuono. Concerto di Taiko, a cura dell’Associazione Taiko Lecco.
Il taiko è un tamburo giapponese. Tamburi di diversa grandezza e timbro sono percossi da diversi suonatori che compiono gesti ampi e solenni costruendo delle vere e proprie coreografie. Per questo lo spettacolo di taiko non è puramente musicale, ma contiene forti elementi visuali e teatrali.