Lunedì 23 settembre 2019 alle ore 20.45, nella Sala Don Ticozzi in Via Giuseppe Ongania, 4, avrà luogo l’incontro: “L’umano alla prova: oltre le ferite dell’esistenza” a ingresso libero.
Interverrà il Prof. Adriano Pessina, Ordinario di Filosofia Morale presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, membro del Dipartimento di Filosofia, della direzione della Rivista di “Filosofia Neo-Scolastica” e della rivista “Medicina e Morale. Rivista Internazionale di Bioetica”
Attualmente Membro ordinario della Pontificia Accademia per la Vita e dal 2017 membro del Direttivo della stessa Accademia e membro del Direttivo della Società Italiana di Filosofia Morale. Dal 2006 al 2018 ha diretto il Centro di Ateneo di Bioetica dell’Università Cattolica. Ha partecipato a progetti di ricerca nazionali e internazionali, occupandosi delle questioni etiche e antropologiche legate ai temi della disabilità, della malattia, degli stati di minima coscienza, ha diretto il Progetto nazionale FIRB “Gen-Etica. Profili bioetici e biogiuridici della genetica tra ricerca sperimentale, consulenza e prospettive terapeutiche” ed è autore di più di novanta pubblicazioni scientifiche.
L’incontro è il primo di una serie di sette appuntamenti, rivolti a genitori, docenti, dirigenti ed educatori in genere, proposti e pensati all’interno della rassegna “Per fare un bambino ci vuole un villaggio” organizzata dalla neo-associazione “Un Villaggio per educare APS”, appuntamento ormai giunto alla sua quinta edizione in provincia di Lecco.
Il tema della serata si presenta come una occasione più che unica per approfondire e riflettere, con un ospite di eccezione, su argomenti di grande attualità e di forte impatto emotivo, una sorta di viaggio attraverso la riscoperta dell’umano visto nelle e attraverso le sue debolezze, il suo desiderio di infinito e nello stesso tempo di relazione.
“Oggi si usa spesso la nozione di qualità della vita per indicare il criterio in base al quale misurare il valore di un uomo. Stante questa impostazione, non è il valore dell’essere umano a imporre, come vorrebbe il modello che per comodità abbiamo definito umanistico, la tutela della sua vita e l’impegno affinché possegga, compatibilmente con le condizioni di salute e di età, la miglior qualità possibile – dando luogo anche a investimenti economici non motivati da aspettative di realizzo di guadagni – ma, all’opposto, è proprio la qualità di vita a decidere del valore dell’uomo e, quindi, a far emergere l’idea, nella logica dell’utile e del profitto, che non valga la pena affrontare costi economici che non verranno mai ripianati e che comunque graveranno sulle finanze dei sani e degli efficienti. Due modi di considerare la vita umana e il suo valore che di fatto si mescolano nei discorsi con cui spesso si affrontano le tematiche che riguardano l’inizio e la fine della vita. In linea di principio non è affatto detto che l’approccio naturalistico debba assumere la prospettiva della cosiddetta qualità della vita, così come non è necessario negare le conoscenze empiriche che derivano da quell’impostazione qualora si voglia confermare che l’uomo non è mai semplicemente un mammifero.”
(A. Pessina, Venire al mondo. Riflessione filosofica sull’uomo come figlio e come persona)

I prossimi appuntamenti:
Periodo: Settembre – Novembre 2019

– “IL VENIRE AL MONDO, IL PRENDERSI CURA, LE RELAZIONI E IL VALORE DELLA CONDIZIONE UMANA: STORIA DI FRANCESCO”.
Relatori: Alessandra Papa (Prof. Associato di Filosofia morale c/o Università Cattolica di Milano), Prof. Gaetano Oliva (Prof. c/o Università Cattolica di Milano), Testimonianza di Catia Cariboni e Gabriele Caspani (Mamma e papà di Francesco). Serata con riflessioni, testimonianze e letture – Data: 21/10/2019 ore 20:45 – Lecco Sala Palazzo Falck P.za Garibaldi n.4.

– IL VALORE NELLA DISABILITA’.
Relatore: Luisella Bosisio Fazzi (Presidente della Fondazione Orizzonti Sereni) e Alberto Fontana (Presidente Centri Clinici NeMO) – Data: 18/11/2019 ore 20:45 – Auditorium Don Luigi Monza a Bosisio Parini (Lc).

Periodo: Gennaio/Aprile 2020 – Date e luoghi da definire

– DALLA PARTE DEI BAMBINI: LA TUTELA DELLA VITA CHE CRESCE.
Relatore Fortunato Di Noto (Parroco e Presidente Meter Onlus) – Lecco
– EDUCARE ALLA SESSUALITÀ E ALL’AFFETTIVITÀ OGGI.
Relatore Alberto Valsecchi (psicologo e psicoterapeuta Vicepresidente dell’Associazione Parvus) – Lecco
– “FOTOGRAMMI “STUPEFACENTI”. STORIA DI UNA RIVINCITA”: PER UNA VITA SENZA DROGHE”
Relatore Federico Samaden (Scrittore, Dirigente scolastico, fondatore e responsabile della Comunità di San Patrignano in Trentino) – Lecco
– “LA VITA IN UN SORSO”: DALLA “BIRRETTA” TRA AMICI AI SUPER ALCOLICI.
Relatrice Manuela Ponti (psicologa e criminologa AIDD Onlus) e Raffaella Romeo (epatologa) – Lecco

Gli incontri sono stati organizzati da “Un Villaggio per educare APS” in collaborazione con l’Associazione La Nostra Famiglia, Age Lombardia, AgeSC Lecco, AIDD Onlus, CAV di Lecco, Centri clinici NeMO, Diesse Lombardia, Fondazione Orizzonti Sereni, Istituto Maria Ausiliatrice Lecco, Karpion Onlus, Meter Onlus, Parvus Onlus.
Ai genitori, docenti, dirigenti e studenti di scienze della formazione partecipanti interessati, previa registrazione, verrà inviato Attestato di frequenza al termine dell’intero ciclo di conferenze. Per registrarsi è sufficiente compilare il modulo utilizzando:
– il link: https://forms.gle/78oq2U75XuRzDtgTA
– QR Code:

Immagine1.png