Lecco, 9 settembre. A otto anni dalla scomparsa di Walter Bonatti, Lecco non dimentica il grande alpinista.  Neanche noi di Lecco FM facciamo eccezione: nel corso dei prossimi giorni, in occasione del triste anniversario, celebreremo la figura di Bonatti con speciali e interviste a chi l’ha studiato e a chi lo conosceva.

Non a caso anche il più letto quotidiano sportivo nazionale dedicherà spazio all’alpinista. La Gazzetta Sport proporrà in edicola la collana “Bonatti – Una vita libera”. L’opera è curata da Angelo Ponta, scrittore già autore di “Walter Bonatti: il sogno verticale”, e si pone l’obiettivo di raccontare l’alpinista tramite foto e documenti tratti dal suo archivio.

La copertina di “Una Vita Libera”

La collana uscirà in edicola il 13 di settembre e sarà composta da 15 uscite, la prima delle quali intitolata “La montagna nel sangue”. Ogni uscita dell’opera sviscererà tutti gli aspetti della vita, della filosofia e del lavoro da reporter di Walter Bonatti. “Si può dire, senza troppo esagerare, che Bonatti è stato una sorta di Leonardo dell’alpinismo. Un genio che ha sognato, inventato, rivoluzionato nel segno dell’umanesimo”, commenta Andrea Monti (direttore della Gazzetta).

Bonatti, pur non essendo lecchese di nascita, ha sempre avuto un posto per la nostra città e per le sue montagne nel suo cuore. È infatti a Villa Gomes che il 18 settembre del 2011 si sono svolti i suoi funerali.