Lecco, 7 settembre 2019 – Un tour gastronomico tra specialità culinarie e vini della Puglia, il tutto unito alla musica e ai balli tipici del Sud Italia in compagnia del gruppo milanese Briganti. Si chiude così, con questo terzo e ultimo appuntamento, il viaggio della Taverna ai Poggi di Lecco alla scoperta di cibi e culture diverse: dopo il successo delle serate dedicate al Brasile e alla Turchia, sabato 14 settembre (dalle 18.30) si guarda all’Italia e, in particolare, alle tradizioni e alle prelibatezze del tacco dello Stivale, dalle immancabili orecchiette alle cime di rapa alla tiella, passando per le sfiziosissime pucce. Un evento che, come anticipato, chiude l’edizione 2019 di Cibo e Musica dal Mondo, la serie di itinerari nel gusto e nella cultura organizzata dalla taverna lecchese in collaborazione con il Crams e Les Cultures Onlus. Una rassegna all’insegna dell’ecosostenibilità e che si propone di rendere il buon cibo – qui proposto in versione street food – una preziosa occasione di scambio e di integrazione.

Un momento di festa e ballo alla Taverna
I Briganti in concerto

Partendo dalla musica dal vivo, a esibirsi nel corso della serata lecchese saranno i Briganti, gruppo nato a Milano vent’anni fa per iniziativa di alcuni musicisti appassionati alla musica e alle danze tipiche del Sud Italia, che hanno dato voce alle loro origini. Alla formazione iniziale, composta da voce, tammorra, chitarra e violino, si sono in seguito aggiunti strumenti e musicisti nuovi, tutti legati dalla volontà di unire tradizione popolare e sviluppo moderno. Un’occasione, il concerto, per mettersi alla prova con la pizzica, tipica danza salentina: con Laura Liberanome, cuore dei Briganti, sarà impossibile non ballare.

Ma protagonista della serata sarà, soprattutto, il cibo della regione ospitata: grazie alla presenza di una cuoca pugliese, gli chef della Taverna si cimenteranno nella preparazione di prelibatezze dalla Puglia, dando ancora una volta forma a quell’originale street food festival che è diventato marchio di fabbrica della rassegna. Un percorso fatto di stazioni del gusto e che permetterà ai partecipanti di scegliere quante e quali portate assaporare. Orecchiette con le cime di rapa, tiella, bombette di carne, melanzane ripiene e purè di fave e cicoria, puccia e burrata, panzerotti, pizza, pasticciotti, vini della Puglia e birra artigianale PintAlpina: queste le 10 stazioni proposte, da selezionare a seconda del viaggio che si vuole intraprendere (sono disponibili pass comprensivi di diverse stazioni). Da segnalare anche la presenza dell’associazione ONAV (Organizzazione nazionale assaggiatori di vino), che farà scoprire e degustare una selezione di ottimi vini pugliesi, abbinandoli ai cibi proposti.

La serata Brasiliana

«Siamo felicissimi – commenta la titolare Cinzia Ghirardello – di riproporre alla Taverna ai Poggi Cibo e Musica dal Mondo e di chiudere la seconda edizione di questa rassegna con una regione italiana che rappresenta perfettamente le ricchezze della nostra terra: forte tradizione, storia, gente, cibo e musica. Tutti gli appuntamenti di queste due edizioni hanno avuto un fil rouge: quello di aver creato una bellissima atmosfera, fatta di spirito di festa, balli e cibo, quest’ultimo proposto con una formula simpatica e a buon prezzo. La rassegna – continua – porta a Lecco tradizioni di terre lontane o vicine e punta a connetterci con comunità locali, per scoprirne meglio la cultura e per creare quell’integrazione che vogliamo faccia parte non solo di queste belle serate e feste, ma anche del nostro quotidiano».

­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­___________________________________________________________________________

L’evento vede la collaborazione del Crams di Lecco e dell’associazione Les Cultures e si inserisce nel più ampio progetto relativo a “I Quartieri del Terzo Paradiso”. La festa sarà all’insegna della sostenibilità: plastica abolita e solo materiali biodegradabili e compostabili. Per ulteriori informazioni: La Taverna ai Poggi – via ai Poggi, 14 – Lecco – Tel: 0341 494 591 – email: info@latavernaaipoggi.it