Lecco, 4 settembre. Si è svolta ieri, martedì 3 settembre, nella sede lecchese di Acel Energie la conferenza stampa di presentazione della decima edizione di Caffeine – Incontri con la danza, rassegna internazionale di danza contemporanea che andrà in scena dal 14 settembre al 12 ottobre.

L’iniziativa, ideata e organizzata da Piccoli Idilli, è coordinata dalla Provincia di Lecco e cofinanziata da Fondazione Cariplo e Regione Lombardia e vede come main sponsor ACEL Energie e quali Enti aderenti il Consorzio Villa Greppi e i Comuni di Robbiate, Montevecchia, Lomagna, Osnago, Usmate Velate.

Caffeine infatti coinvolge le provincie di Lecco e di Monza Brianza, animando ormai da 10 anni le ville e i luoghi più belli del territorio brianzolo e aumentando ogni anno il suo pubblico, sempre più appassionato o incuriosito dagli spettacoli in programma.

L’edizione di quest’anno prenderà il via il 14 settembre a Robbiate e si snoderà in 8 appuntamenti passando per Lomagna, Montevecchia, Monticello Brianza, Usmate Velate, fino al 12 ottobre con la serata conclusiva ad Osnago.

Obiettivo della rassegna far comprendere al pubblico quanto corpo e fisicità condizionino indissolubilmente carattere e cultura, ma anche politica e società. Il tutto attraverso spettacoli, shorts, site specific e debutti in prima nazionale con la partecipazione di artisti di fama internazionale.

Novità di quest’anno l’introduzione di 4 laboratori di formazione gratuiti e rivolti e a tutti, con particolare attenzione alle famiglie e agli over 60. In questi spazi, insegnanti qualificati provenienti da tutta Europa saranno a disposizione dei partecipanti per far loro prendere confidenza con la propria fisicità, lontano da imbarazzi e convenzioni.

Uno sguardo particolare sarà dedicato come sempre ai temi della migrazione e della multiculturalità; ci sarà il debutto di Mami Wata con attrici e danzatrici under 21 non professioniste di origine africana e L’assedio, progetto di teatro-danza affidato alla guida del coreografo libanese Bassam Abou Diab e un cast internazionale di attori e danzatori.

Alla conferenza stampa Irene Alfaroli, consigliere provinciale delegata alla cultura, beni culturali e turismo  si è dimostrata soddisfatta rispetto alla collaborazione tra i comuni del territorio e l’attenzione rivolta al pubblico per coinvolgerlo e fargli “assaporare” l’arte della danza contemporanea. Presente anche Giovanni Priore, presidente di ACEL Energie che che quest’anno ha sostenuto tutte le rassegne teatrali e di spettacolo che si sono svolte nella nostra Provincia e Filippo Ughi di Piccoli Idilli che commenta così:

“Caffeine prova ad allontanarsi dai cliché e dagli stereotipi legati alla danza come mondo di veline e tutù; cerca una danza che si proponga di raccontare i nostri tempi, con le tensioni e le trasformazioni che li attraversano. E’ attenta ai temi dell’inclusione sociale di tutte le fasce spesso escluse dai processi culturali, è vicina ai modelli di ecosostenibilità, promuove un avvicinamento e una vera e propria alfabetizzazione aperta a tutti attraverso laboratori pratici.”

Per informazioni e prenotazioni: info@piccoliidilli.it