Lecco, 2 settembre. Il Festival Immagimondo 2019 – Festival di Viaggi, Luoghi e Culture, che sarà presentato nel dettaglio mercoledì 11 settembre a Palazzo delle Paure, si annuncia più coinvolgente e ricco che mai. La ricetta vincente è confermata anche per la

Loacandina del programma di Immagimondo 2019

ventiduesima edizione del Festival che prenderà il via sabato 14 settembre e si concluderà il 4 ottobre. In questi stimolanti ventuno giorni in cui Lecco e i paesi limitrofi saranno teatro di numerosi eventi, potremo assistere a incontri culturali, proiezioni e spettacoli con l’intento di avvicinare, conoscere e interessarci a culture lontane dalla nostra.

La kermesse è organizzata dall’Associazione Les Cultures, fondata a Lecco nel ’93 e che si occupa di cooperazione internazionale, promozione culturale e integrazione. Parole pronunciate un po’ da tutti, ma che questa benemerita associazione lecchese rende concrete.

Il 14 di settembre Immagimondo aprirà con l’inaugurazione di “Rwanda: 100 more days”, reportage fotografico di Giovanni Mereghetti per ricordare il genocidio del Ruanda, giunto al suo tristissimo venticinquesimo anniversario.

Si continua il 20 settembre al parco di Villa Badoni con un’interessante perfomance di Slam Poetry e Jazz, che ha l’obiettivo di unire parola e suono in un unico flusso, per poi arrivare il 27 settembre a “Tutto il Mondo a Lecco”, un racconto gastronomico, multimediale e fotografico di diverse culture provenienti dal resto del mondo.

Il 4 ottobre al Teatro De André di Mandello del Lario andrà in scena il gran finale con il Concerto di Taiko, in cui le percussioni giapponesi eseguiranno brani antichi e contemporanei.