Lecco, 30 agosto. A seguito degli episodi di maltempo che hanno pesantemente interessato la zona del Meratese nella seconda metà di agosto, la Provincia di Lecco ha formalmente richiesto a Regione Lombardia di attivarsi per ottenere dallo Stato la dichiarazione dello stato di emergenza.

La richiesta viene fatta in quanto si ritengono necessari interventi straordinari, in continuità con quanto già avvenuto in seguito al maltempo di giugno e ai successivi eventi di inizio agosto a Casargo, che hanno portato appunto alla dichiarazione dello stato di emergenza.

La Provincia di Lecco in questi ultimi mesi è stata pesantemente colpita da eventi di carattere eccezionale, che hanno interessato il territorio danneggiato le infrastrutture e complicato la mobilità, oltre che causando anche gravi danni a infrastrutture private.

Gli ultimi eventi in ordine di tempo hanno colpito l’area del Meratese e ingente è l’impegno e il coinvolgimento del sistema di protezione civile profuso in questi giorni a tutti i livelli, comunale, provinciale e regionale.

Il Presidente della Provincia di Lecco Claudio Usuelli e il Consigliere provinciale delegato Elena Zambetti, che ha incontrato nei giorni scorsi il Sindaco Panzeri di Merate e il Sindaco di Brivio Airoldi per avere un quadro dettagliato della situazione, dichiarano:

“Ribadiamo la necessità di arrivare in tempi brevi alla dichiarazione dello stato di emergenza da parte del Governo e auspichiamo che le risorse stanziate siano adeguate per fronteggiare i fenomeni di dissesto idrogeologico del nostro territorio, dalla Valsassina alla Brianza. La Provincia si è impegnata fin da subito su questo fronte e il recente bando per contributi ai Comuni con le attività di Fiumi Sicuri ne è un concreto esempio. La progressiva intensificazione dei fenomeni richiede di dare avvio a un piano straordinario di prevenzione dal dissesto idrogeologico e la Provincia di Lecco è al fianco dei Sindaci e dei cittadini, consapevole che andranno intensificati gli sforzi in questa direzione e considerando la prevenzione una priorità assoluta. Confermiamo quindi la disponibilità della Provincia di Lecco a supportare e sostenere, con Regione Lombardia, le istanze e le necessità dei Comuni del nostro bellissimo ma, purtroppo, fragile territorio”.