Lecco, 28 agosto. Si sono concluse nel peggiore dei modi le ricerche dell’escursionista disperso in Grignetta. L’allarme era scattato nella serata di ieri, martedì 27, quando i famigliari avevano allertato i soccorsi non vedendo rientrare a casa l’uomo che era partito la mattina alla volta della Grigna Meridionale.

Un intervento complesso quello del CNSAS (Comitato Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico) cominciato nella serata di ieri e proseguito anche durante la notte senza esito. Le ricerche sono riprese questa mattina all’alba partendo dal ritrovamento dell’auto e il corpo dell’uomo è stato individuato intorno alle 8 durante il sorvolo dell’elicottero. L’intervento si è concluso dopo l’accertamento della morte da parte dell’équipe medica e il nulla osta del magistrato.

Lo sfortunato escursionista è Luca D’Addario, 49enne di Cesana Brianza, scivolato mentre era sul sentiero Cermenati, probabilmente in fase di discesa, nei pressi del canalone Caimi.

Un salto di diversi metri che gli è costato la vita. Pur nell’inevitabile tragedia, come sempre esemplare e tempestivo l’intervento delle squadre del CNSAS che hanno operato per gran parte del tempo con il buio e condizioni metereologiche non ottimali per le ricerche.