GIORNATA DEL CREATO 2019

Anche quest’anno, ed è la decima volta consecutiva, un gruppo di associazioni, coinvolgendo realtà ecclesiali e non ecclesiali, enti e istituzioni vuole celebrare la Giornata del Creato. I vescovi italiani hanno fissato per domenica 1 settembre quest’appuntamento, che trova poi momenti di approfondimento lungo tutto il mese.
“Quante sono le tue opere, Signore” (Sal. 104, 24) Coltivare la biodiversità è il tema della Giornata del creato, chiaro invito a conoscere da vicino la Terra, tutta la varietà di organismi e di specie viventi acquatici e terrestri, gli ecosistemi che caratterizzano anche la nostra zona, tra montagne e lago. Imparare a guardare alla biodiversità, per prendercene cura: è uno dei richiami dell’Enciclica Laudato Si’ di papa Francesco. Esso risuona con particolare forza nel documento preparatorio per il Sinodo che nell’ottobre del 2019 sarà dedicato all’Amazzonia, una regione che è “un polmone del pianeta e uno dei luoghi in cui si trova la maggior diversità nel mondo” .
La novità di quest’anno è che l’appuntamento si svolgerà a metà settembre in centro città, all’interno del Festival dell’Ambiente e della Sostenibilità, promosso dall’Amministrazione comunale di Lecco. Stand di imprese attive nel campo delle energie rinnovabili, della mobilità dolce ed elettrica, di associazioni e realtà locali attive sul territorio in queste direzioni, con tante occasioni e stimoli (giochi, tavole rotonde, azioni ecologiche, incontri proposte…)
Il gruppo di associazioni per la Giornata del Creato curerà in particolare la serata di venerdì 13 settembre con questo programma:

Ore 20 piazza Garibaldi. “Danzare l’armonia del creato”: spettacolo di danze, musica e parole con “Arte danza Lecco”, sotto la direzione di Cristina Romano. Le parole saranno quelle di Papa Francesco per farci riflettere sul significato e sull’importanza di un’ecologia integrale.
Al termine dello spettacolo, cinema all’aperto: proiezione del film “Lorax il guardiano della foresta”, un cartone animato per tutti.
Scheda film: durata 86 minuti, regia di Chris Renaud.
Lorax – Il guardiano della foresta è un’avventura emozionante e divertente che mette in evidenza l’importanza dell’equilibrio tra natura e progresso. Il film ruota intorno a Lorax, un esilarante e amabile personaggio che fa di tutto per proteggere gli alberi e gli animali che vi abitano. Inevitabile il conflitto con Onceler, un ragazzo ambizioso che vuole arricchirsi con un grandioso progetto imprenditoriale, che prevede il taglio di diversi alberi. Il rapporto tra i due avrà un risvolto impensabile con l’entrata in scena di un terzo personaggio.

Il gruppo organizzatore parteciperà anche alla simpatica serata di sabato 14 in piazza Garibaldi: Ecogaming, un gioco a squadre a tema ecologico accompagnato da un’originale concerto musicale: suoneranno i Manzella quartet, che usano strumenti realizzati con materiale di recupero.
Le associazioni e le parrocchie del decanato sono invitate a contribuire alla riuscita del flash mob di domenica 15 lungo la sponda del lago, fra la Canottieri e l’Imbarcadero. Dopo la s. Messa in Basilica, ci si ritrova sul Lungolago di fronte a piazza Cermenati e alle 11 si forma una lunga catena colorata di persone che, collegandosi alle barche presenti in acqua, realizzano un abbraccio tra lago e monti, come impegno alla cura. Unica regola indossare una maglietta blu-azzurra.

Infine il gruppo ha curato anche i QR CODE con pillole Mercalli (nella giornata di domenica 15). In alcuni punti sugli alberi, sui pali / presso gli ecopoint della zona del Festival, saranno collocati dei qr code che faranno ascoltare le riflessioni del noto climatologo Luca Mercalli come spunto per i passanti che potranno far tesoro dei suoi consigli ecologici.

Un ulteriore momento più specifico sulla biodiversità si terrà giovedì 26 settembre a Galbiate (Lc). Il ritrovo è fissato alle ore 18.00 alla sede del Parco del Monte Barro (via Bertarelli 11).
Biodiversi per natura, ovvero una visita guidata al Centro Flora Autoctona (CFA) della Regione Lombardia, con Roberta Ceriani, ricercatrice e responsabile della struttura. A seguire, apericena nel giardino di Villa Bertarelli.
Trasferimento a piedi per il centro paese raggiungendo piazza Golfari.
Ore 21.00 Biodiversi per scelta: presentazione del libro “Biodivercity. Città aperte, creative e sostenibili che cambiano il mondo” di Elena Granata, (edizioni Slow food/Giunti) nell’Auditorium Golfari,gentilmente concesso dall’amministrazione comunale. A seguire confronto con l’autrice.

Scheda sull’autrice
Elena Granata, laureata in Architettura, dottore di ricerca in Pianificazione Ambientale e Territoriale, insegna Analisi della città e del Territorio e Urbanistica al Politecnico di Milano. Nel suo curriculum sono molte le collaborazioni prestigiose come l’Istituto Universitario Sophia (IUS), il Ministero dei Lavori Pubblici, Regione Lombardia, Comune di Milano, la Fondazione ISMU, la Fondazione Agnelli… Autrice di una quindicina di libri e di un centinaio articoli e saggi sui temi della città e del territorio, collabora con la rivista e la casa editrice “Città Nuova”. La nostra Diocesi di Milano la coinvolge spesso in iniziative di formazione e studi sociali, ma soprattutto ha sposato con convinzione l’orizzonte dell’economia civile, ovvero fondare l’economia non solo sul mero mercato e il profitto, ma sull’inclusione, la cooperazione, lo sviluppo sostenibile.

Gli incontri sono a ingresso libero; si chiede un contributo per l’apericena o un’offerta libera a copertura delle spese. Per ragioni organizzative, è gradita la prenotazione nominativa all’indirizzo giornatadelcreato@hotmail.it , entro la settimana precedente, mercoledì 18 settembre, specificando se si partecipa alla visita al CFA, all’apericena delle 19.30 e/o all’incontro delle 21.

Quest’estate ogni primo giorno del mese alla Chiesetta di S. Egidio alla Bonacina di Lecco, al termine dell’omonima via, si è tenuta l’iniziava “Oasi di Pace, un’ora di canti e preghiere per la pace. Martedì 1 ottobre, alle ore 21 il tema sarà: l’uomo custodisce il Creato e la biodiversità.

Ai vari appuntamenti in calendario collaborano diverse realtà, in particolare si ringrazia il Comune di Lecco, il Comune di Galbiate, il Parco del Monte Barro, Arte Danza Lecco, le parrocchie e le comunità pastorali del decanato di Lecco, la comunità pastorale S. Maria del Monte Barro di Galbiate, Acli Lecco, Agesci, Ass. culturale Le Sponde, Azione cattolica, Caritas, Cif, Coe, Comunità di via Gaggio, Legambiente, Movimento Focolari, il Movimento ecclesiale impegno culturale di Lecco, la Pastorale per l’Ecumenismo e il dialogo, la Pastorale sociale e del lavoro, la coop. Il Grigio.

Per ulteriori informazioni 333 1202866 oppure 338 2581840