Trovato e recuperato in poco più di due ore un cercatore di funghi. L’uomo, 42 anni, di Mandello del Lario, si era perso nella zona del rifugio Ronchi ed era finito in un posto con diversi salti di roccia, già luogo di interventi simili in passato. L’elicottero ha trasportato due dei cinque tecnici operativi (stazione di Morbegno del Corpo nazionale soccorso alpino), che lo hanno raggiunto a piedi, imbragato e poi recuperato con il verricello. Hanno collaborato anche i militari del Sagf – Guardia di finanza. Infine, lo hanno accompagnato a valle, sfinito ma illeso. L’intervento è terminato intorno alle 20. Il che, in questo periodo di grandi ricerche, complici le ferie, dei deliziosi porcini, dei “bedolini”, dei chiodini e di tutte  le altre specie di funghi, ci ricorda come la nostra passione non debba in alcun modo mettere a rischio la vita nostra e di chi, poi, deve venirci a soccorrere. Questa volta è andata bene e il recupero è stato tutto sommato agevole. Ma in altre situazioni non è andata così. Stiamo attenti e godiamoci la natura…