Sono stati quasi 70, ovvero quasi tre all’ora, gli interventi operati dai Vigili del Fuoco nelle 24 ore che sono partite dalle 20 di martedì 6 per concludersi praticamente alla stessa ora di mercoledì 7 agosto su tutto il territorio provinciale, anche se, naturalmente, il massimo sforzo dei “pompieri” è stato profuso a Casargo e in Valsassina. Ma non solo lì.

I maggiori disagi si sono registrati a Casargo, in Valsassina, dove le piogge particolarmente intense della tarda serata di martedì 6 agosto, hanno causato diversi smottamenti e frane che hanno reso necessaria l’evacuazione di diversi residenti. La forte pioggia, inoltre, ha causato allagamenti, e in alcuni casi si è reso necessario intervenire per soccorrere persone ritrovatesi in situazioni critiche a causa del maltempo. Per arginare i danni dell’acqua, sono stati inviate in loco numerose squadre dal Comando di Lecco, dal distaccamento di Bellano e da quello di Valmadrera, che sono ancora al lavoro.Passate le fasi più concitate dell’emergenza, oltre agli interventi legati ai danni della pioggia, i Vigili del fuoco hanno iniziato, dove le condizioni di sicurezza lo hanno consentito, le operazioni di recupero beni dalle abitazioni dei residenti del Comune di Casargo tuttora sfollati, anche se in numero oramai esiguo (dai 147 iniziali alle poche decine che probabilmente oggi torneranno a casa).

Sul posto, oltre a svariati mezzi fuoristrada, idrovore e carri luce, dal comando di piazza Bione, è stato inviato il furgone UCL (Unità di Comando Locale) quale punto di riferimento per la gestione delle operazioni di soccorso e per il coordinamento degli altri enti presenti in posto.

Nella giornata di mercoledì 7 altri eventi meteo avversi hanno fatto sentire la loro forza, risparmiando in parte il territorio della Valsassina, ma creando disagi sul resto del territorio della provincia, e in particolare sul lungo lago e anche nel territorio di Calolziocorte e del meratese.

Alle ore 20 del 7 agosto nell’arco di 24 ore gli interventi effettuati dal personale del Comando di Lecco e dei distaccamenti di Bellano, Valmadrera e Merate sono stati 67, dei quali 36 effettuati sul territorio del comune di Casargo. Ma gli altri sul territorio provinciale: 8 gli interventi effettuati nella zona di Bellano, 9 nella zona di Lecco, 5 quelli effettuati a Calolziocorte e 7 quelli effettuati nel meratese sempre per condizioni meteo critiche.