Olginate, 8 agosto. Dopo la promozione in Serie C la Pallavolo Olginate si prepara per affrontare il prossimo campionato ufficializzando le tre nuove pallavoliste Gloria Pedrini, Valentina Giobbe e Sharon Conti.

Gloria Pedrini, 27, in azione sotto rete

Gloria Pedrini, centrale, arriva dalla B2, e si dice concentrata sulla nuova esperienza: “Arrivo a Olginate dopo tre stagioni ricche di emozioni e di soddisfazioni che mi hanno arricchita dal punto di vista personale e da quello atletico; spero di poter mettere a disposizione della squadra la mia esperienza. Sono molto entusiasta di iniziare questa nuova avventura per come mi sono trovata con lo staff tecnico e con la squadra e credo che questo sia basilare per poter affrontare una nuova sfida con lo spirito giusto. Sono convinta che con impegno e sacrificio riusciremo a raggiungere gli obiettivi fissati dalla società”.

Valentina Giobbe, 21, banda Pallavolo Olginate

Sharon Conti, centrale, e Valentina Giobbe, banda, hanno già vestito la casacca di Olginate. Così commenta Giobbe: “Sono molto contenta di aver riconfermato la mia presenza a Olginate e sono molto grata alla società per avermi dato la possibilità di riprendermi dal brutto infortunio che ho subito insieme a loro. Il mio principale obiettivo personale è quello di rientrare in campo nelle migliori condizioni possibili per dare il mio contributo alla squadra e per riprendere confidenza con il campo”.

Il coach Igor Sersale potrà contare anche sulle conferme delle palleggiatrici Veronica Colombo e Marta Giudici, della centrale Alessandra Scola, delle bande Jennifer Rainoldi e Patrizia Nessi e dell’opposto Elisabetta Marelli. Da segnalare, tra gli altri nuovi arrivi, l’opposto Federica Lucarelli, la banda Elisa Vizzini e i liberi Chiara Arrigoni e Greta Bernocchi, Giobbe.

Il muro di Sharon Conti, 31 anni

Conti definisce la squadra di quest’anno: “Un bel mix di atlete giovani ed esperte che insieme possono raggiungere risultati importanti. Sono contenta di ritrovare alcune persone che hanno già giocato con me in passato, che sono delle ottime giocatrici e soprattutto delle amiche. Siamo salite di categoria, ma la cosa non mi spaventa: sono sicura che il gruppo quest’anno sarà l’arma in più nelle nostre mani. Si punta sempre al gradino più alto”.