Il Cerignola è stato riammesso in serie C dal collegio di garanzia del Coni, a sorpresa. Il che vuol dire, in termini pratici, che se il Tar del Lazio non concederà a Figc e Lega Pro la sospensiva della reintegrazione che sposta questo “ripescaggio” a settembre (e lo si saprà entro venerdì), allora si dovranno rifare tutti i calendari perchè la serie C passa a 61 squadre. Incredibile ma vero. L’ennesimo ribaltone a colpi di carte bollate. Infatti il Coni ha ritenuto valide le proteste del Cerignola in merito al terreno di gioco che non era a norma, ma sistemabile. Per Figc e Lega Pro i termini di iscrizione e di presentazione delle documentazioni relative al terreno di gioco erano perentori. Non per il collegio di garanzia del Coni. E così il pasticcio è servito. Vedremo se davvero tutto questo porterà a rifare i calendari entro brevissimo o si riusciranno a disputare almeno le primissime giornate, grazie all’attesa sospensiva del Tar del Lazio. Ma nulla, oramai, è scontato. E bisognerà rifare tutti i calendari, non solo quelli del girone C del Sud, dove il Cerignola dovrebbe finire… Insomma, davvero un pastrocchio.

Detto questo, però, il Lecco si prepara alla prima partita di Coppa Italia al Rigamonti-Ceppi, l’11 agosto prossimo, contro la Giana Erminio con grande entusiasmo. Nell’amichevole di Vigasio (VR) di domenica scorsa il Lecco ha saputo imporre lo 0 a 0 alla squadra veronese retrocessa dalla serie A. E ha sfiorato anche il colpaccio. Logico pensare che tutti i blucelesti, ora, vedano con fiducia alle prime gare di Coppa: l’11 contro la Giana e il 18 a Gorgonzola (lo stadio di Zanica è in costruzione) contro l’Albinoleffe in trasferta. Passa solo la prima classificata. Intanto ieri è arrivato il primo “bollettino medico” della stagione: per il centrocampista Jordan Pedrocchi lo stop è dovuto a una lesione muscolare al retto femorale della coscia sinistra in fase di cicatrizzazione. Per lui la prognosi è di quindici giorni prima di poter tornare ad allenarsi con il gruppo, per cui potrebbe tornare a disposizione per la prima di campionato. Andrea Migliorini, sempre a centrocampo, nuovo acquisto, soffre per un affaticamento agli adduttori della gamba sinistra, per cui tornerà col gruppo già in settimana. Per l’attaccante Giancarlo Lisai, purtroppo, si tratta della riacutizzazione della pubalgia a destra della scorsa stagione. Mentre per Luca Giudici, infortunatosi contro il Chievo Verona, si parla solamente di “trauma distorsivo ginocchio destro in fase di inquadramento clinico strumentale”.

Ecco il logo della campagna abbonamenti bluceleste 2019

Intanto la campagna abbonamenti prosegue e sta per sfiorare le 400 tessere già vendute, soprattutto in Curva Nord. Ricordiamo i prezzi, sottolineando che per entrare allo stadio ci vorrà il documento di riconoscimento e le procedure, per chi non ha la tessera, saranno sicuramente più lunghe. Con l’abbonamento si risparmia (se si intende andare a vedere un buon numero di gare, naturalmente) tempo e denaro: Tribuna d’Onore € 500,00 (posto Unico); Tribuna Centrale € 330,00 (intero) e € 250,00 (ridotto); Tribuna Laterale € 260,00 (intero) e € 185,00 (ridotto); Distinti € 170,00 (intero) e € 120,00 (ridotto); Curva Nord € 100,00 (posto Unico). Non sono previste riduzioni per i settori Tribuna d’Onore e Curva Nord. I ridotti si applicano a tutte le donne, over 65 ed ai ragazzi in età compresa tra i 13 e i 18 anni. I bambini dai 6 anni fino ai 12 anni, pagheranno il solo costo della tessera pari a € 10,00. Orari sede: da lunedì a venerdì dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 19; sabato dalle 10 alle 12-30. Al pub di via Parini Shamrock: dalle 17.59 alle 2.00 tutti i giorni.

 

TABELLINO CHIEVO-LECCO 0-0

Un momento di Chievo-Lecco 0-0 amichevole di domenica 4 agosto giocata a Vigasio (VR) @calciolecco1912.com

 

CHIEVO (4-3-1-2): Semper, Bertagnoli, Brivio, Esposito, Rigione, Tomovic, Giaccherini (Leris dal 41’), Hetemaj, Stepinski, Pucciarelli, Djordjevic. Subentrati: Seculin, Caprile, Cotali, Frey, Leverbe, Ivan, Garritano, Karamoko, Burruchaga, Obi, Grubac, Meggiorini, Rodriguez, Vignato, Rovaglia. Allenatore: Michele Marcolini.

CHIEVO 2° Tempo: Seculin, Frey, Rigione (30’ st Leverbe), Tomovic, Brivio (25’ st Cotali), Leris, Karamoko, Obi, Garritano, Meggiorini, Rodriguez (30’ st Rovaglia). Allenatore: Michele Marcolini.

LECCO (4-3-3): Bacci; Alborghetti (Magonara dal 74’), Malgrati, Carboni, Procopio (Samake dal 74’); Segato, Scaccabarozzi, Moleri (Marchesi dal 52’); D’Anna, Giudici (Maffei dal 52’), Capogna (Chinellato dal 70’). A disposizione: Safarikas, Crippa, Merli Sala, Manganaro, Morlandi, Nivokazi. Allenatore: Marco Gaburro.

Arbitro: Sig. Marco D’Ascanio (Ancona)
Assistenti: Sig. Marco Della Croce (Rimini) – Sig. Federico Pragliola (Terni)