Aggiudicati ieri gli interventi di riqualificazione e consolidamento della struttura
È stato provvisoriamente aggiudicata all’associazione temporanea di imprese composta da Riabitat Liguria S.r.l. di Genova, Elettromeccanica Veneta S.r.l. di Rovigo e O.M.C. Graglia S.r.l. di Cervere – Cuneo, la gara d’appalto per la realizzazione degli interventi di recupero funzionale dell’edificio scolastico di via Ghislanzoni 7. L’associazione di imprese ha offerto un ribasso percentuale del 25,711% risultando la prima offerta non anomala rispetto alla soglia di anomalia calcolata ai sensi della normativa vigente.

L’edificio che ospita il liceo classico Alessandro Manzoni e la scuola secondaria di primo grado Tommaso Grossi sarà interessato da interventi di riqualificazione e consolidamento. Tali lavori determineranno, grazie ad un’ottimizzazione degli spazi, anche una maggiore disponibilità di posti e porteranno da sei a nove le attuali classi della “scuola media” site al secondo piano della struttura.
Via Ghislanzoni: assegnati i lavori di recupero dell’edificio scolastico
Per quanto riguarda gli interventi architettonici e strutturali, le opere previste sono finalizzate al recupero e alla manutenzione straordinaria della copertura e di parte degli intonaci, nonchè al rifacimento dei controsoffitti di aule, corridoi e servizi igienici. Sono in programma interventi di ripristino impiantistico e la sostituzione degli apparecchi illuminanti del piano rialzato e del primo piano con nuove plafoniere a LED. Al secondo piano l’impianto elettrico sarà invece realizzato ex-novo, sarà eseguita la manutenzione straordinaria delle batterie dei radiatori esistenti e saranno creati due nuovi blocchi di servizi igienici.

I lavori di manutenzione straordinaria interesseranno anche la palestra, dove sarà ricavata l’areazione naturale dei depositi attrezzi, sarà adeguato l’impianto di illuminazione di sicurezza e sistemata la pavimentazione.

“Subentrano ora tutti gli altri attori istituzionali chiamati a mettere la ditta nelle condizioni di poter iniziare i lavori in coordinamento con l’attività scolastica – commenta l’assessore alle opere pubbliche e patrimonio del Comune di Lecco Corrado Valsecchi – Sono infatti pienamente consapevole della necessità di risolvere la questione della delocalizzazione temporanea delle attività didattiche per consentire di avviare gli interventi full time, confido pertanto nella massima attenzione e collaborazione di tutti i soggetti coinvolti, nell’interesse di un avvio, e di una conclusione, quanto più rapida possibile degli interventi”.

L’aggiudicazione provvisoria diverrà definitiva solo dopo aver espletato le prescritte verifiche di legge dei componenti del raggruppamento.