Questa mattina intorno alle 12,20 due operai hanno cominciato a fissare sul cancello d’ingresso della Leuci un cartello inequivocabile: “Immobile in asta”. Il che non è completamente vero. Nel senso che gli immobili della fallita Lago Srl (a maggio), saranno sicuramente messi all’asta ma prima ci vorrà l’assemblea dei creditori con il curatore fallimentare (a ottobre) e bisognerà fare la perizia del valore da mettere poi all’asta. Sarà una operazione relativamente lunga, dunque, ma i primi passi li abbiamo filmati in diretta nel nostro video.


Rimane apertissimo, invece, il fronte bonifica del quale ci siamo occupati più volte. Per ora non sembrano esserci novità di rilievo sui lavori di rimozione dei tetti in amianto cominciata e mai portata a termine nonostante lo stato di degrado di molti edifici i cui tetti sembrano davvero in cattive condizioni.