Nicolo’, altamurano doc classe ’95, ha mosso i primi passi con la palla a spicchi tra le mura della propria citta’. Sin da subito si e’ percepito il suo talento e qualita’ tecniche. Qualita’ che furono notate immediatamente dai talent scout della Fortitudo Bologna. Cosi’, a tredici anni, Basile si trasferisce nel capoluogo emiliano, mentre cominciano ad arrivare le prime chiamate delle varie nazionali giovanili (fu anche capitano della nazionale U16)

Dopo qualche anno, Nicolo’ si accasa in quel di Forli’ (in campo 18’ di media a partita) , compagine in Lega Due, dove inizia a mettere piede in campo in una categoria professionistica ancora giovanissimo. La stagione piu’ prolifica, non solo dal punto di vista realizzativo ma anche per quel che riguarda la sua crescita cestistica, e’ la stagione 2013/14, nella quale e’ punto fisso delle rotazioni di Coach Galli.

Il suo percorso ascendente continua l’anno dopo, con il trasferimento nella massima serie nazionale. Questa volta, e’ Pesaro ad acquisirne i diritti facendolo scendere in campo con una media di 9’ a partita. Basile restera’ li per due stagioni. Nella seconda stagione, riveste il ruolo di capitano nell’annata 2015/16, risultando il capitano piu’ giovane nella storia della Vuelle Pesaro.

Nei due anni successivi, si trasferisce alla Scaligera Verona, in Lega Due, poi veste la casacca della Virtus Roma. Purtroppo saranno due anni poco fortunati, essendo falcidiato da infortuni che ne hanno limitato il rendimento.
Recuperata la perfetta forma fisica torna ad allenarsi con Pesaro ma, mancandogli le sfide vere, nel gennaio scorso decide di tornare nella sua Altamura in Serie C Gold alla ricerca del ritmo partita.

Il DS Fabio Ripamonti: “Olginate con Nicolo’ inserisce un giocatore completo, intenso e offensivamente duttile, dal carisma straripante. E’ stata una trattiva estenuante ma alla fine siamo riusciti ad aggiudicarsi un giocatore importante che ci aiutera’ sul campo a continuiare a crescere”

Il commento di Nicolo’ Basile: “Sono carichissimo e non vedo l’ora di buttarmi in questa avventura, ho voglia di tornare ad assaporare le sfide importanti e per quello che mi hanno raccontato, ad Olginate trovero’ l’ambiente ideale per togliermi tanti soddisfazioni e potro’ lavorare con uno staff tecnico preparato ed un Coach che ha la fama di lavorare duramente e di far crescere i propri giocatori”

Comunicato stampa ufficiale della società.