Primo acquisto in casa Starlight Valmadrera Lo aveva promesso il dinamico presidente del sodalizio cestistico femminile di serie C. << Lavoreremo per costruire una formazione che possa puntare in alto nella prossima stagione>>. Queste le parole di Pino Scelfo. Detto, fatto. Ecco il primo innesto nel roster di coach Alberto Colombo. A Valmadrera arriva l’esperta Silvia Bassani atleta nata a lecco il 9 agosto 1994, residente a Pescate, terapista della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva. << Ho iniziato a giocare a basket a 6 anni a Pescate. Mi sono spostata un anno a Malgrate, poi a Valmadrera. Dopo ho proseguito tutte le giovanili a Costa Masnaga fino ai 20 anni (dal 2006/2007 al 2014/2015) e nella stagione 2012/2013 ho giocato in doppio tesseramento a Biassono con la squadra U19. Gli ultimi quattro anni li ho trascorsi giocando ad Usmate in serie B>> Questa una breva, ma importante, scheda della Bassani, personaggio sempre vicino al mondo dello sport. << Fino alla quarta elementare ho giocato, oltre al basket, anche a pallavolo. Ho seguito corsi di nuoto e di sci, e quando ero piccolissima per un anno mi è toccata anche la ginnastica artistica>> Il basket, a Silvia, ha regalato momenti importanti: ed anche qualche situazione negativa << Di momenti significativi a livello cestistico ce ne sarebbero moltissimi. Uno in particolare non riesco a sceglierlo quindi baro- risponde simpaticamente la Bassani- e ne faccio due! Il primo, in ordine cronologico, è la convocazione in nazionale U18 arrivata dopo un anno sofferto a causa di un infortunio situazione che mi ha tenuta lontana dal campo almeno cinque mesi. Il secondo è sicuramente la promozione in A2 nel 2015>> Giornate decisamente piene per la cestista pescatese. Nonostante tutto, lei, riesce a trovare il suo spazio << Quando ho del tempo libero, e riesco a conciliare tutti gli impegni, mi piace tantissimo andare a sciare. L’hobby più frequente è fare l’istruttrice minibasket e l’ufficiale di campo>> Un aspetto curioso di Silvia: è scaramantica! << Sono assolutamente scaramantica! La prima cosa da fare se la partita gira male è cambiare i posti in panchina! Tutte le altre accortezze sono segreti e non si svelano>> La pescatese è determinatissima e convinta di ciò che vuole << Sono un atleta che punta sempre al massimo. Anche a 25 anni si può sempre imparare e migliorare. Poi ho il brutto vizio di ripensare per giorni alle partite, per cercare di capire cosa è andato bene e cosa no. In modo da migliorare sempre di più>> Ovviamente, domanda di rito, anche alla Bassani. Perché Valmadrera? << Ho scelto Valmadrera per la prossima stagione, anche per motivi lavorativi. Per fortuna il lavoro è tanto e la strada per andare ad Usmate era troppo lunga e trafficata. Volevo cercare qualcosa di più vicino a casa in modo tale da avere più tempo per me stessa. Così dopo anni di corteggiamenti ho accettato la proposta da parte della società, convinta di far parte di una società molto seria e determinata>> Cosa ti aspetti per la prossima stagione? << Dovrei fare la scaramantica e non dire nulla. Comunque penso che il gruppo sia ben formato, sicuramente l’obiettivo è alzare l’asticella rispetto allo scorso anno. Passo per passo vediamo dove arriveremo. Concludo con un messaggio chiaro ai tifosi: Venite in tanti a sostenerci. Giocare con un pubblico che ti incita- conclude Silvia- è fantastico e sprona anche noi a fare meglio! Vi aspettiamo>>

Comunicato ufficiale della società.