Lecco, 19 giugno. Anna Pozzi, giornalista e scrittrice e Leonardo Palmisano, sociologo ed etnologo intervengono stasera, 19 giungo, alle 20.45 al Teatro Jolly di Olginate per informare il territorio sulle condizioni reali delle persone coinvolte nel fenomeno migratorio e nella moderna schiavitù: la tratta di esseri umani.

Che cosa si nasconde dietro al traffico di esseri umani? Secondo l’Organizzazione internazionale del lavoro e l’Ufficio delle Nazioni Unite contro la droga e il crimine, sono 40 milioni le vittime di tratta di cui oltre 21 milioni le persone, spesso povere e vulnerabili, vittime di tratta a scopo di sfruttamento sessuale o lavoro forzato, espianto di organi, accattonaggio, adozione illegale, servitù domestica, matrimonio forzato, maternità surrogata o utero in affitto e altre forme di sfruttamento. La tratta di esseri umani rende complessivamente 34 miliardi di dollari l’anno ed è il terzo “business” più redditizio, dopo il traffico di armi e di droga. In Italia sono tra le 30 e le 50 mila, le donne ridotte in stato di schiavitù a disposizione di milioni di clienti italiani.