Lecco, 12 giugno. Giornata di disagi ed emergenza per gli abitanti della Valsassina e dell’Alto Lago. Il maltempo e la grande quantità di acqua riversatasi soprattutto nella zona della Valsassina nella notte di ieri hanno causato ingenti danni e fatto scattare lo stato d’allerta dalle prime ore dell’alba fino ad ora.

La situazione più critica si è manifestata a Dervio dove il fiume Varrone è esondando a seguito di problemi di tracimazione della diga di Premana. Su ordine della prefettura, in mattinata sono state evacuate le scuole di Dervio e le case situate nella zona sottostante il passaggio del fiume.

Circa 600 le persone evacuate a Dervio che sono state accolte presso palestre ed un villaggio turistico nei comuni di Colico e Bellano; 220 inoltre le persone ricoverate presso la scuola materna di Primaluna per l’esondazione dei torrenti Molina, Fuss e Noci Valsassina. Quasi 1000 gli sfollati che hanno dovuto abbandonare le proprie abitazioni in via precauzionale.

Noi di Lecco Fm siamo stati a Primaluna e a Dervio per verificare la situazione e abbiamo constatato di persona i danni provocati dalle esondazioni. A Dervio giardini e garage di abitazioni della “zona rossa” completamenti allagati e automonili in parte sommerse dal fango.

Cumuli di detriti si sono accumulati lungo le strade e un grosso dispiego di forze dell’ordine e di volontari hanno monitorato la zona per tutta la giornata e regolato il traffico. Bloccate al transito infatti alcune zone di Dervio e della Valsassina, così come la linea ferroviaria Milano-Tirano e la S.P. 72 rivierasca della sponda orientale del Lago di Como.

Fortunatamente intorno alle 19 il sindaco di Dervio Stefano Cassinelli ha disposto il ritorno a casa dei derviesi sfollati e distribuiti in diversi punti di accoglienza interni ed esterni al comune rivierasco. I pullman sono stati mandati a riprendere i suoi concittadini a Bellano e a Colico.

Domani il sindaco Cassinelli comincerà la conta dei danni e deciderà insieme a Provincia e Prefettura il da farsi sui lavori di rimessa in pristino dei punti del paese più colpiti. I danni, comunque, ammontano a diversi milioni di euro e la situazione dipende purtroppo ancora dalle bizze del tempo.

Domani si farà, inoltre, ulteriore chiarezza sulle cause che hanno contribuito a rendere un diluvio un’emergenza provinciale. Sussistono invece i problemi in Valsassina dove risultano ancora sfollate più di 200 persone. Osservata speciale la diga Enel di Pagnona.

Sulla nostra oagina Facebook https://www.facebook.com/LECCOFM/ trovate le dirette di oggi da Primaluna e Dervio. Di seguito l’intervista al sindaco di Dervio Stefano Cassinelli, registrata intorno alle 16 di oggi pomeriggio.

Con il Sindaco di Dervio

Pubblicato da Lecco FM su Mercoledì 12 giugno 2019