Lecco, 10 giugno. Giornate di festa, nel Lecchese, per l’ordinazione sacerdotale di tre giovani: Paolo Invernizzi di Barzio, Matteo Frigerio di Oggiono e Alessandro Canali di Valmadrea. L’arcivescovo, Mario Delpini li ha ordinati nella mattinata di sabato nel duomo di Milano, assieme a Giulio Benzoni (29 anni, Varese), Davide Caccianiga (26 anni, Cuasso al Piano), Giovanni Calastri (27 anni, Seregno), Giacomo Cavasin (26 anni, Muggiò), Paolo Matteo Ettori (26 anni, Motta Visconti), Roberto Flotta (24 anni, Cesano Boscone), Luca Invernizzi (31 anni, Liscate), Luca Longoni (33 anni, Giussano), Andrea Luraghi (25 anni, Mozzate), Alberto Miggiano (33 anni, Renate), Fabio Pirola (27 anni, Olgiate Olona), Emanuele Tempesta (27 anni, Cornaredo) e Alessandro Viganò (27 anni, Briosco), tutti diocesani, oltre a ad Alessandro Maraschi che, con Alessandro Canali, appartiene al Pontificio Istituto Missioni Estere (Pime).
Alla cerimonia di ordinazione ha assistito il cardinal Angelo Scola, arcivescovo emerito di Milano, lecchese, attualmente residente a Imberido, e ha concelebrato anche monsignor Roberto Busti.
Come si legge sul sito della diocesi di Milano, il vescovo monsignor Mario Delpini ha affidato ai novelli sacerdoti un mandato: “Continuate a essere lieti nella speranza, non lasciatevi rubare la gioia, ricordatevi di essere preti contenti. Non lasciatevi vincere dall’amarezza, dallo scoraggiamento, dalla consuetudine, dal sospetto di non essere abbastanza apprezzati e valorizzati dai superiori. […] Voi non potrete irradiare la gioia di cui ha bisogno la gente e tutta la nostra società contemporanea semplicemente percorrendo sorridenti le strade della città. Per condividere la gioia è necessario condividere la speranza. La speranza non è una specie di ottimismo verso il futuro alimentato da previsioni o proiezioni. La speranza che rende lieti è il frutto dell’affidamento alla promessa di Dio, ha il suo fondamento nella verità alla quale introduce lo Spirito”.

Moltissimi i parenti, gli amici e i comparrocchiani dei tre giovani che, sabato, sono stati presenti e hanno accompagnato con la preghiera il rito di ordinazione in duomo. Ieri i novelli sacerdoti, hanno celebrato la prima messa nelle parrocchie di origine.

 

(foto di copertina dal sito www.chiesadimilano.it; nella foto in alto, don Matteo Frigerio, in mezzo padre Alessandro Canali con il parroco di Valmadrera, don Isidoro Crepaldi, dopo la solenne cerimonia in duomo, e in basso don Paolo Invernizzi, festeggiato sabato in piazza Duomo a Milano)