Lecco, 3 giugno. Qualcosa si muove. In questi giorni sono infatti incominciati i lavori nel “broletto”, ciò che rimane della storica Badoni, in corso Matteotti a Lecco. La Fondazione comunitaria del Lecchese, proprietaria dell’immobile, acquisito a seguito della partecipazione all’asta fallimentare, ha dato il via alla ristrutturazione delle facciate e degli interni, che resteranno però, in questa fase, al rustico. Al termine di questo primo lotto di lavori, metà dell’immobile sarà ceduto al comune di Lecco che deciderà se procedere alla ristrutturazione, oppure alienarlo, dopo un dovuto passaggio in consiglio comunale.

Porzione di edificio sottoposta a vincoli da parte della soprintendenza ai beni ambientali e architettonici, la ristrutturazione della facciata non sarà conseguentemente semplice, ma dovrà appunto tener conto del valore storico del manufatto e delle sue caratteristiche.

Per quanto riguarda invece la destinazione, la Fondazione comunitaria Lecchese sta pensando a un uso per i cittadini più giovani, studenti delle scuole superiori, e con una attenzione al sociale. Però la definizione del progetto sarà meglio definita quando il comune il comune di Lecco prenderà una decisione in merito alla parte del fabbricato che gli sarà ceduta.