Basket Costa perde in gara-1 solamente in un concitato finale, 67-65, dopo essere stato avanti praticamente per tutta la partita, con un vantaggio anche in doppia cifra. Un vero e proprio peccato, per un match che è stato per 39′ in mano alle pantere: la possibilità di rifarsi e ribaltare l’amaro finale ci sarà sabato sera. Per la promozione in Serie A1 serve vincere almeno di tre punti!

La cronaca

È Baldelli a sbloccare il punteggio di gara-1, andando subito a canestro con un bel jumper e poi da sotto ben servita da Balossi: 2-4. La difesa delle pantere graffia su ogni linea di passaggio e in attacco c’è grande aggressività: quattro punti in fila di Vente fanno 8-2. Zampieri non perdona da tre e quando Vespignani completa un gioco da tre punti in transizione, il tabellone dice 8-8. Un libero sempre di Vespignani permette ad Alpo di mettere la testa avanti, mentre dall’altra parte Vente converte un buon rimbalzo offensivo con due liberi a segno, 9-10. Entra capitan Longoni, ma è ancora Zampieri a segnare dalla media: Vente risponde grazie a un bell’assist di Rulli, 11-12. Entra in partita anche la capitana Longoni con una gran tripla, così come Rulli in fade-away: 11-16 al 7′. Pertile con l’arresto e tiro e poi la solita Zampieri ricuciono lo svantaggio, ma Basket Costa risponde subito con il decimo punto di Vente, sommato alla seconda tripla di Longoni: le pantere chiudono avanti il primo quarto, 18-21. All’inizio della seconda frazione dentro subito Tibè e Spinelli per dare ancora più energia in difesa e varietà di soluzioni in attacco a Basket Costa. A dare una scossa al punteggio, fermo sul 18-21 al 12′, è un gioco da quattro punti di Baldelli (24 punti per lei alla fine). Longoni serve il taglio di Balossi, che poi segna anche un pazzesco canestro da sette metri: Basket Costa è avanti in doppia cifra, 20-30 al 15′.Picotti allunga ancora da sotto, la tripla di Dell’Olio fa pari con quella di Baldelli. È una scatenata Zampieri a permettere alle padrone di casa di rimanere attaccate al match con cinque punti in fila, 32-35 e l’equilibrio dura fino all’intervallo, 36-38 al 20′. Un bel canestro in transizione di Longoni apre la terza frazione, ma Pertile risponde subito da sotto. Baldelli segna ancora dalla lunga distanza e due liberi di Vente firmano il +7, 38-45. I rimbalzi offensivi di Alpo fanno male e Ramò porta le sue sul -5, 40-45. Un buon canestro di Picotti blocca l’emorragia offensiva, ma è ancora Ramò, questa volta dall’arco, e un contropiede di Vespignani, a portare le padrone di casa a -2, 45-47. Tre punti consecutivi di Vente sono ossigeno puro per Basket Costa, ma Vespignani risponde subito con la tripla del -2. Un gran pick&roll tra Baldelli e Vente, con la lettone che segna due punti nel traffico, e un tecnico fischiato a Scarsi, fissano il punteggio sul 48-53 al 30′.
L’ultimo quarto inizia con Balossi, Frustaci, Rulli, Spinelli e Tibè e la difesa delle pantere che continua a graffiare con le stoppate di queste ultime due. Alpo trova l’esperienza di Zampieri, canestro dalla media, e Galbiati, con una tripla, pareggiando a quota 53. Time-out immediato di coach Pirola: Frustaci morde in difesa e si scatena anche in attacco dopo i due liberi di Vente, con cinque punti frutto di una bella penetrazione e di una tripla che vale il +7, 53-60. Qualche errore in attacco, qualche palla persa e rimbalzo offensivo concessi di troppo e Alpo torna a -2 con la tripla di Galbiati e il canestro di forza di Zampieri, 58-60 a 3’30 dalla fine. Grande tripla di Baldelli che sblocca l’attacco della B&P Autoricambi, ma sono ancora i rimbalzi offensivi a fare male: un libero di Zampieri e un canestro da sotto di Dell’Olio accorciano sul -2, 61-63. Ancora una persa in attacco e Ramò dall’altra parte sigla la parità a 1’20” dal termine: Pertile la imita in transizione e Alpo sorpassa, 65-63. Si entra nell’ultimo minuto e Baldelli si porta a casa d’esperienza due liberi, realizzandoli con freddezza, ma dall’altra parte è Vespignani a fare la stessa cosa: finisce 67-65 e ora si deciderà tutto in gara2!