Lecco, 16 maggio. “Contrari all’omologazione del gusto, all’appiattimento del sapore, ricercatori di unicità, paladini delle tradizioni”. Questa è la visione di Eataly di Oscar Farinetti e di Piaceri d’Italia Catering&Banqueting – da oltre 15 anni catering di Eataly. E questo sguardo sul mondo del cibo e del turismo enogastronomico Farinetti lo porterà di persona a Lecco in collaborazione con Confcommercio Lecco, il 28 maggio.

farinetti a Lecco

“Oscar Farinetti è un innovatore e d è un onore averlo ospite nella nostra città. La giornata del 28 maggio sarà una giornata piena in cui la città potrà conoscere le varie sfaccettature del personaggio e della sua impresa. Di qualità come vorremmo che fosse la giornata” – queste le parole di Alberto Riva, direttore di Confcommercio Lecco.

La ricerca costante delle materie prime di qualità unita alle sapienti mani degli artigiani del gusto è ciò che differenzia Eataly e Piaceri d’Italia catering dal resto del mondo del ‘food’, proponendo un’esperienza unica, un vero e proprio viaggio all’interno della tradizione gastronomica italiana.

Questo è l’obiettivo che Franco Impelliccieri, amministratore delegato di Piaceri D’Italia Catering, si propone di raggiungere con l’evento del 28 pensato in sinergia con Confcommercio Lecco.6farinetti a Lecco“Piaceri d’Italia nasce come un progetto culturale. Non è un paradosso: noi ci occupiamo di cibo e attraverso il cibo, attraverso il concetto dello Slow Food, vorremo cambiare e innovare la cultura del cibo in Italia.

Il 28 maggio vuole essere una conferma di tutto ciò, legando il progetto e la visione di Piaceri d’Italia e di Eatlay al territorio lecchese” – continua Franco Impelliccieri.

LECCO E IL TURISMO, DUE AMBITI ANCORA TROPPO LONTANI

“Lecco non vanta dei grandi successi nel campo del turismo – affonda il colpo l’amministratore delegato di Piaceri D’Italia Catering. Alcune cose però stanno cambiando: la nostra idea per la giornata del 28quindi è di partire dagli studenti, le scuole alberghiere e di aiuto-chef di Casargo e Valmadrera. Quello che racconteremo ai giovani è che è permesso sbagliare: quando si commettono degli errori però bisogna saper tornare indietro e ripartire con la lezione appresa dagli sbagli”.

E poi tra i fornelli, i prodotti del circuito di Eataly, e una tavola rotonda alle 20.30 con le istituzioni, verrà messo a tema il cibo e il turismo enogastronomico nel lecchese. Terra, territorio, cibo e buon cibo locale – formaggi, pesce di lago – a partire proprio dalla ripresa dei vecchi lavori da parte dei giovani che mettono al servizio di lavori ‘antichi’ nuove conoscenze e nuove tecniche e tecnologie saranno i punti nevralgici dell’incontro con l’imprenditore fondatore di Eataly, Oscar Farinetti.

“La giornata – conclude Impelliccieri – diventa anche un’occasione per presentare a Farinetti e quindi entrare in contatto con l’universo Eataly, alcuni produttori locali – legati al cibo ma anche al mondo del ‘food’ a 360 gradi – che abbiano offerte di qualità e che vogliono emergere in questo campo”.

GLI APPUNTAMENTI

Ore 17: incontro con le scuole

Ore 18: ‘Lectio Magistralis’ di Oscar Farinetti con gli operatori del settore

Ore 20.00: apertivo

Ore 20.30: tavola rotonda “Enogastronomia come strumento privilegiato di valorizzazione del territorio” – ospite Oscar Farinetti