Lecco, 8 maggio. Il 2019 corrisponde ad un importante traguardo per la SEL; la Società Escursionisti Lecchesi compie infatti 120 anni e sabato 11 maggio sarà in Piazza XX Settembre a Lecco per promuovere le sue attività.

Ma come è cominciata l’avventura della SEL? Correva l’anno 1899 quando a Lecco i settimanali locali comunicavano la notizia che la sera del primo gennaio un gruppo di baldi giovanotti di sicure speranze, staccatosi dalla Società Alpina Operaia “A. Stoppani”, aveva fondato la Società Escursionisti Lecchesi.

Naturalmente la nascita della SEL suscitò un certo scalpore nella quieta vita della Lecco di allora e all’interno della Società Alpina: vi furono adunanze, assemblee, interpellanze, minacce di espulsione di soci rei di aver creato una nuova società concorrente. Poi il buon senso prevalse; il comune amore per la montagna riappacificò gli animi e si arrivò ad una buona comprensione e anche collaborazione fra le società consorelle.

Da allora, la SEL che ha attraversato due guerre, ha acquisito 4 rifugi ed è arrivata ad oggi, pronta per festeggiare questi 120 anni.

Per l’intera giornata di sabato dunque, in Piazza XX settembre, si terrà una manifestazione che avrà come catalizzatore e veicolo di promozione la presenza di 4 gazebo con i rifugisti della SEL. Anna Bortoletto per il rifugio Grassi, ai piedi del pizzo dei Tre Signori, Stefano Valsecchi per il rifugio Azzoni, in cima al Resegone, Massimo Aluvisetti per il rifugio Sassi-Castelli, ai Piani di Artavaggio e Mauro Cariboni per il rifugio Rocca-Locatelli ai Piani dei Resinelli accoglieranno curiosi e appassionati che vorranno conoscere le attività dell’associazione e gli incantevoli luoghi dove sorgono i rifugi.

Rifugi che rappresentano un presidio di cultura, educazione e sostenibilità per il territorio montano lecchese; luoghi di accoglienza e convivialità, posti di soccorso e sicurezza aperti a tutti, gestiti da donne e uomini riconosciuti come tenaci sentinelle delle nostre montagne.

Alle 17 poi, al palazzo delle Paure, si terrà la premiazione del concorso “Coloriamo i nostri rifugi “, che ha visto coinvolte le scuole del circondario lecchese nella progettazione di bozzetti di murales che verranno poi realizzati all’interno dei rifugi stessi.

Alle 21, sempre a Palazzo delle Paure, un ospite di eccezione: Lino Zani, filosofo a 360^ della montagna, guida alpina che ha gestito per molti anni il rifugio alla Lobbia Alta sull’Adamello, amico di Mike Bongiorno con il quale ha organizzato diverse spedizioni, amico e guida di Papa Giovanni Paolo II, oltre che autore di programmi televisivi di successo, racconterà le sue esperienze a cittadini e autorità locali.

La serata sarà inoltre l’accasione per presentare l’edizione speciale degli “Assalti”, non solo il classico Assalto al Resegone la prima domenica di luglio, ma anche l’assalto agli altri rifugi: l’8 settembre alla Grassi, il 6 di ottobre al Sassi Castelli in Artavaggio e il 10 novembre al Rocca Locatelli ai Resinelli.  

Una giornata di festa per tutti i soci SEL, ma anche per tutti i lecchesi che potranno conoscere un’associazione che è un pezzo di storia del nostro territorio e potranno avvicinarsi al mondo della montagna e perchè no, decidere di entrarne a far parte!