Lecco, 30 aprile. Anche Lecco si ferma per la Festa dei lavoratori. In occasione dei festeggiamenti per il 1° maggio, alle 14.30 in largo Caleotto si terrà la cerimonia commemorativa al monumento ai Caduti sul lavoro intitolato alla “Civiltà e cultura del lavoro lecchese” promossa dal comune di Lecco d’intesa con le organizzazioni sindacali Cgil-Cisl-Uil e con l’Associazione nazionale lavoratori mutilati e invalidi del lavoro di Lecco.

Dopo il momento di commemorazione, spazio al tradizionale concerto. In piazza Cermenati a partire dalle 15.30, musica con “Suoni e Ritmi Migranti” con Kalimol Suso, Festy Brand, Lilyung, Afrobissa, Ibo Zon, Kelvin, DJ Mark, Babacar. Alle 16.30 è in programma l’intervento delle delegate e delegati sindacali, dell’assessore alle Politiche sociali, casa e lavoro del comune di Lecco, Riccardo Mariani, e di Rita Pavan, per le Segreterie territoriali Cgil, Cisl e Uil. Dalle 17 di nuovo spazio alla musica con gli Ellen e Pier Frau con la sua band.

“Il 1° maggio è un giorno di festa e riflessione di straordinaria importanza – sottolinea l’assessore Riccardo Mariani – e per questo siamo lieti e onorati di essere presenti e prendere parola nell’ambito di questo momento organizzato dalle organizzazioni sindacali, per ribadire che lavoro e democrazia nel nostro Paese sono strettamente collegati e che non c’è né dignità personale, né collettiva, senza il riconoscimento dei diritti dei lavoratori e di una qualità della lavoro che si possa definire tale”.

In caso di maltempo, il concerto si terrà all’auditorium “Sorelle Villa” di via Ugo Foscolo .