Lecco, 23 aprile. Lutto nel mondo della cultura.
Il sindaco di Lecco Virginio Brivio, l’assessore alla cultura del Comune di Lecco Simona Piazza e l’Amministrazione comunale tutta partecipano con commozione al cordoglio per la scomparsa di Giansisto Gasparini, uomo e artista eccezionale che, nato a Casteggio, in provincia di Pavia, nel 1924, dopo aver trascorso la sua vita professionale a Milano, che dal 2005 viveva a Lecco, città alle cui montagne si è ispirato in molte delle opere realizzate negli ultimi anni della sua vasta produzione artistica.
Insignito della civica benemerenza nel 2012 e protagonista di innumerevoli mostre personali e collettive in città e provincia, Giansisto Gasparini ha omaggiato il Comune di Lecco con numerosissime opere d’arte. Fra queste troviamo l’intero corpus delle sue stampe, incisioni e litografie, oggi conservate, catalogate e inventariate presso il Sistema Museale Urbano Lecchese, un meraviglioso olio su tela esposto al Palazzo delle Paure e una composizione di tele a olio sul ciclo della vita e delle stagioni ispirata ai Piani Resinelli.

I funerali di Giansisto Gasparini si svolgeranno mercoledì 24 aprile alle 14.30 nella basilica di San Nicolò a Lecco.