Lecco, 8 aprile. Nel corso dell’assemblea dell’associazione WWF Lecco, è stato eletto il nuovo direttivo per il biennio 2019/2020. Lello Bonelli è stato riconfermato presidente provinciale.

L’assemblea si è svolta giovedì 4 aprile a Pescate; il presidente Lello Bonelli ha elencato le numerose iniziative messe in campo nel corso dell’ultimo anno e ha presentato il programma di attività per questo anno che si è già aperto con due importanti eventi: la serata di presentazione del libro “I figli del bosco” organizzata a marzo con il Cai Lecco e il corso di birdwatching, “Ali intorno a noi”, in corso di svolgimento, sempre a Lecco, realizzato in collaborazione con Cros Varenna.

“La collaborazione con le realtà associative del territorio è sempre più caratterizzante nelle attività del WWF lecchese – spiega Bonelli – oltre al Cros Varenna e al Cai Lecco, recenti iniziative sono state portate avanti in collaborazione con Parco Monte Barro, Parco della Grigna Settentrionale, con gli istituti scolastici De Amicis e Ima Lecco, con la ReteGasAcliLecco, con il Coordinamento Lecchese Rifiuti Zero… sono occasioni importanti per avvicinare realtà e sensibilità diverse e accomunarle sui temi della tutela ambientale”.

Dopo l’approvazione della relazione, del bilancio consuntivo e del preventivo 2019, l’Assemblea ha proceduto al rinnovo del Consiglio direttivo per il biennio 2019/2020, riconfermando Lello Bonelli alla carica di presidente, Benedetta Barzaghi alla carica di vicepresidente, Stefania Berna, Jessica Bellingardi e Antonio Rigamonti consiglieri.

“Lecco è tra le sezioni WWF più attive a livello nazionale – dichiara presidente Bonelli – siamo lanciatissimi con nuovi progetti scientifici e monitoraggi faunistici, con interventi nelle scuole, con l’organizzazione di serate e eventi su temi ambientali, con denunce e segnalazioni per episodi di inquinamento di diversa tipologia, con una particolare attenzione al nostro territorio, ma senza dimenticare di essere rappresentanza della più grande associazione ambientalista del pianeta. E quindi di continuare a lavorare sulla provincia lecchese, ma con una visione allargata ai cambiamenti climatici, al consumo di suolo, alla tutela della biodiversità, per un futuro in cui l’uomo possa vivere in armonia con la natura. In questo impegno, oltre alla collaborazione determinante dei volontari, ci sono di grandissimo aiuto gli ‘Amici del WWF Lecco’, aziende, attività commerciali, professionisti e le realtà vicine allo spirito della nostra associazione”.