STARLIGHT VALMADRERA:

Valmadrera ad un passo dai play off.
Siamo in fase di conclusione della stagione regolare per quanto concerne il campionato di serie C
di basket femminile. Venerdì sera, l’Adinox Starlight, è scesa in campo per l’incontro valido per la
terz’ultima giornata di ritorno. Un turno agevole per il quintetto di coach Alberto Colombo, anche
se la trasferta bresciana in quel di Rezzato, è diventata più impegnativa del solito, vuoi per
l’aggressività messa in campo dalla giovane compagine locale del Basket Più, vuoi anche perché
Colombo, faceva a meno anche di alcune pedine importanti causa vari infortuni. Sta di fatto, che
Valmadrera, come da pronostico, vince la sfida esterna con il risultato di 38-59.
Sentiamo il coach Colombo
<< Partita non tanto bella con Valmadrera zeppa di infortuni, giocando anche con una Casartelli
ancora molto acciaccata. Loro squadra giovane, e nel primo quarto, ci hanno messo in difficoltà,
soprattutto per il loro pressing ed il loro gioco veloce. Secondo quarto ci siamo messi a zona,
sbagliando meno al tiro, con Irelys che sotto canestro iniziava a fare la differenza. Nel terzo quarto
ottima la difesa della Starlight, con le bresciane che per sei minuti non hanno trovato canestro.
Loro si sono messi a zona ma abbiamo trovato delle triple con la Greppi e la Orsenigo ed abbiamo
preso il largo. Neo della serata che Valmadrera si adegua molto al gioco delle bresciane, non
riuscendo ad esprimere al meglio il nostro gioco. Una vittoria importante- conclude Colombo- che
ci porta decisamente in zona play off>>.
BASKET PIU’ REZZATO 38
ADINOX STARLIGHT 59
Parziali: 16-13, 22-28, 33-40
Adinox Starlight: Fusi, Orsanigo 17, Capaldo 4, Ratti, Andreotti, Greppi 3, Adan 11,
Oddo 10, Davide, Casartelli 6, Ciceri 2, Riva 6

CARPE DIEM CALOLZIO:

LA CARPE DIEM CALOLZIO ALLUNGA IN CLASSIFICA SU ROVELLO

La Carpe Diem Calolzio vince la partita interna contro l’Ebro Basket e porta a quattro punti il distacco su Rovello Porro, sconfitta sabato sera a Busnago.

La partita vista al PalaRavasio è sostanzialmente a due facce. Nel primo tempo il pubblico vede una Carpe Diem scintillante, in grado di scappare via nel secondo quarto con i guizzi di Marcello Butti e Cristian Fontana, andando al riposo con un cospicuo vantaggio (41-27).

Nella ripresa Calolzio appare poco concentrata e svagata, perde palloni banali e fatica a trovare il fondo della retina. I milanesi ne approfittano per mettersi in scia, ma i ragazzi di coach Mazzoleni saranno bravi a non farsi mai superare, chiudendo la partita sul punteggio di 59-55.

“La partita all’inizio è stata piacevole, poi è diventata più complessa – dichiara coach Angelo Mazzoleni a fine gara. È stato importante vincere e allungare su Rovello, soprattutto in vista dell’impegno di settimana prossima sul difficile campo di Social Osa.”

TABELLINO:

CARPE DIEM CALOLZIO:
Zambelli 5, Meroni 7, Floreano 7, Rusconi 10, Bonacina 8, Butti 5, Ferrario 3, Fontana 8, Garota, Porro 6, Pirovano, Cazzaniga.
All. Mazzoleni.

EBRO BASKET:
Ardizzone, Galletta 13, Borroni 9, Fontana 4, Pupella, Piovani 2, Binaghi 4, Martini, Riva 3, Penazzi, Vignoli 2, Merlati 18.
All. Derivo.