ACCIAITUBI PALLAVOLO LECCO A.PICCO VS FUTURA VOLLEY GIOVANI 0-3
(23-25, 24-26, 22-25)
Il palazzetto “Al Bione” sold out. Tantissimi i tifosi biancorossi, tra cui le squadre giovanili della Picco Lecco, tanti amanti della pallavolo e tanti anche i sostenitori di Busto. Un tifo continuo (e sicuramente sportivo da entrambe le parti), un grande spettacolo, che ha accompagnato il big match della ventunesima giornata del campionato di B1.
Purtroppo, nonostante questa bella cornice, serata amara per l’AcciaiTubi che non riesce nell’impresa e non porta a casa nemmeno un set. Partita giocata punto a punto e, nei primi due set, la squadra di casa è stata in vantaggio anche di quattro punti, ma ogni volta si è fatta recuperare e poi superare a fine set. Un grande applauso alla Futura che ha dimostrato di meritare la posizione della capolista sia da un punto di vista tecnico che mentale.
Adesso l’AcciaiTubi deve voltare pagina velocemente perché sabato andrà in trasferta a Trescore, altro avversario da non sottovalutare assolutamente. Perché servono ancora vittorie per continuare a sognare i playoff.
Intervista a coach Milano:
“Il rammarico per il risultato c’è, non ci gratifica nonostante abbiamo disputato una partita punto a punto fino alla fine di ogni set e anche oltre. Sono comunque contento di come abbiamo preparato la gara e di come abbiamo giocato con più attenzione e continuità rispetto all’andata.  Queste sono partite che giochi sul piano tattico ma anche su quello emotivo, serve aggressività e lucidità in ogni azione, quella che noi non abbiamo avuto alla fine dei parziali regalando anche punti alle avversarie. Busto ha fatto una grande prestazione, al servizio sono state chirurgiche, non siamo quasi mai riuscite a ricevere in modo perfetto per rispondere in velocità e abbiamo sofferto il loro muro in alcune occasioni. Questo risultato non cancella comunque l’ottimo lavoro che abbiamo fatto fino ad ora.
Abbiamo 5 partite per dimostrare ancora tutto ciò di cui siamo capaci e tenere vivo il nostro sogno che è ancora in essere, finché non ci sarà la prova matematica che una squadra sarà passata di categoria noi giocheremo al massimo delle nostre energie.”.
Intervista al libero biancorosso Barbara Garzonio :
“Rispetto alla partita di andata abbiamo fatto una partita migliore, siamo sempre state vicine a loro, magari nell’ultimo set abbiamo mollato un po” a livello di atteggiamento. Abbiamo avuto buone partenze all’inizio dei set, ma poi ci siamo fatte recuperare anche grazie a dei blackout da parte nostra. Busto è sicuramente una squadra molto forte, faccio a loro i miei complimenti. Non possiamo recriminarci quasi nulla, ci aspettano partite toste e dovremo ancora dimostrare di poter meritare i playoff, che sono adesso il nostro obiettivo.”.