Lecco, 25 marzo. “È scesa la notte su questo weekend indimenticabile per Bellano!”: con queste parole piene di entusiasmo, il sindaco di Bellano, Antonio Rusconi, ha commentato su Facebook l’esperienza delle Giornate di primavera del Fai.
L’iniziativa, per quanto riguarda il territorio di Lecco, ha valorizzato Bellano, con i suoi piccoli e grandi tesori e con i suoi personaggi.
Si legge ancora sul post del sindaco: “Cinquemila è il numero magico… o più precisamente 4.964… è il numero da capogiro dei visitatori di questo weekend (documentato all’Orrido) dedicato da Bellano alle Giornate di primavera del Fai! Abbiamo accolto persone e fatto loro conoscere tutte le nostre meraviglie, l’arte, la natura, la cultura che possediamo, e il responso è stato davvero da urlo… un urlo di vera gioia!”.


Le Giornate di primavera sono state possibili grazie alla disponibilità dei volontari della delegazione provinciale del Fai, il cui capodelegazione, Gaetana Santini è stata ospite di LeccoFm per presentare questa manifestazione. Ciceroni e aspiranti ciceroni hanno condotto i numerosissimi visitatori alla scoperta del patrimonio che il piccolo paese rivierasco possiede. Un altro punto di forza di questo week end è stato il coinvolgimento di Andrea Vitali, scrittore di Bellano che ha condotto molti visitatori per il paese natio. Inoltre è stato possibile avvicinarsi al mondo affascinante dell’artista Giancarlo Vitali, recentemente scomparso, grazie alla disponibilità di Velasco, Sara e Paola Vitali che hanno aperto gli ArchiviVitali. Inoltre, le Giornate del Fai hanno consentito di conoscere anche l’opera di un altro Vitali, Danilo.

(foto di copertina gentilmente concessa da www.turismobellano.it)