Lecco, 18 marzo. La primavera sembra già essere iniziata nella nostra città, ma ufficialmente comincerà giovedì 21 marzo e questa data, dal 1996, coincide anche con la Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.

Il Coordinamento lecchese di “Libera-associazioni, nomi e numeri contro le mafie” promuove come ogni anno numerose iniziative dedicate alla ricorrenza e nel rione di Pescarenico per il quarto anno sarà la settimana di “Pescarenico in fiore”.

L’intero quartiere si colora e profuma di primavera con i fiori che verranno esposti sui davanzali delle finestre e sui balconi delle case per festeggiare il compleanno del Giglio, bene confiscato alla mafia e  dedicato a Emanuela Loi, Agente della Polizia di Stato morta nella strage di via D’Amelio.

Già dal 10 marzo il rione è impegnato nella preparazione degli addobbi floreali, coinvolgendo dai più piccoli agli adulti e in numerose sedi: all’oratorio, al Giglio, anche con AVPL e Artimedia, al Centro Diurno L’Aquilone e al Centro Ricreativo Il Girasole, in via Fra Galdino con il Progetto Penelope e anche all’interno della Casa Circondariale (per i detenuti), nelle scuole primarie De Amicis, dell’infanzia Corti, al nido Il Ritrovo e presso le associazioni ADA e ABIL.

L’evento coinvolge dunque realtà e luoghi significativi del quartiere, stimola occasioni di incontro, di conoscenza e scambio e rappresenta un’occasione anche per le famiglie e per i cittadini che desiderano partecipare attivamente alla vita del rione, alle iniziative e ai festeggiamenti.

“A partire dall’inaugurazione del Giglio e dall’attivazione di tutte quelle attività che lo hanno reso il vero punto di riferimento del rione di Pescarenico e, per il target delle iniziative, dell’intera città di Lecco, Pescarenico in Fiore ci riporta al significato di questa importante operazione – spiega l’assessore alle politiche sociali del Comune Lecco Riccardo Mariani.- La fioritura del rione, nella Giornata dedicata alle vittime delle mafie, e le attività organizzate insieme a numerosissime realtà del territorio, ci rimandano alla fioritura del Giglio, al significato del suo incessante impegno quotidiano e alla sua grande capacità di fare rete. Invito tutti a partecipare!”. 

Ecco le iniziative in programma.

Giovedì 21 marzo:

– alle 9 al Giglio sarà attivato un collegamento in streaming con la manifestazione nazionale di Padova

– alle 15 in piazza Padre Cristoforo verranno letti nomi di donne, vittime innocenti delle mafie, in collaborazione con Libera e con gli studenti del liceo musicale G.B. Grassi

– alle 16 partirà la passeggiata responsabile che attraverserà via Maggiore, piazza del Pesce, piazza Era e via dei Pescatori fino all’oratorio di Pescarenico, dove si terrà un momento convivialetra generazioni a cura di AVPL

– alle 17 prenderà inizio lo spettacolo teatrale “Per questo mi chiamo Giovanni” a cura de Lo Stato dell’Arte, con il contributo del Centro di Promozione della Legalità, Regione e Ufficio Scolastico Regionale

Venerdì 22 marzo:

– alle 10, momento dedicato alle scuole con “Legalitour”

– alle 21 alla pizzeria Fiore-Cucina in Libertà (via Belfiore 1 – Lecco) incontro con l’autore Alessandro Gallo.
La pizzeria è un bene confiscato alla mafia nel 1996, che nel 2017 è stato restituito ai cittadini come pubblico esercizio dedicato all’inclusione sociale, alla promozione culturale e alla buona cucina: un progetto di imprenditoria sociale gestito da La Fabbrica di Olinda, Arci e Auser Lecco.

Dal 21 al 28 marzo, visitabile dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 19, sarà inoltre allestita la mostra di acquarelli botanici “Eterne fioriture” a cura di Alis Agostini presso Cornici & Stampe in corso Martiri della Liberazione, 180.

Gli eventi proseguono poi martedì 26 marzo con iniziative dalle 9:30 e fino alle 17:30: una nuova passeggiata responsabile, un incontro con le scuole al Giglio sul significato del bene confiscato divenuto strumento di cittadinanza e socialità, i laboratori e gli allestimenti di opere a tema e pittura del vivo in piazza Era.

In ultimo sabato 23 marzo alle ore 20 il concerto “Musica antimafia 2019” nella Sala Consiliare in piazza Italia Libera 2 a Cassago Brianza.

Le iniziative sono organizzate in collaborazione con Comune di Lecco, Consorzio Brianteo Villa Greppi, Pizzeria Fiore, Comitato territoriale Arci Lecco, Centro di Promozione della Legalità e rassegna culturale Leggermente 2019.

“Pescarenico in Fiore” è un evento promosso da Il Giglio, Progetto Penelope, Equipe 2 e Servizi Prima Infanzia del Comune di Lecco, Servizi CSE Artimedia 1, Parrocchia S. Materno e Oratorio, Scuola dell’Infanzia A. Corti, Scuola Primaria E. De Amicis, Asilo Nido Il Ritrovo, Centro Diurno L’Aquilone, Centro Ricreativo Il Girasole (Asvap), Casa circondariale Lecco, AVPL Associazione Volontari Pensionati Lecchesi, ADA Associazione Diritti degli anziani e Abil Associazione barche in legno.