Starlight Valmadrera

Niente da fare a Brignano.
Il campionato di serie C di basket femminile proponeva gli incontri della settima giornata di ritorno. In trasferta l’Adinox Starlight Valmadrera. Il quintetto allenato da coach Alberto Colombo, era impegnato al palazzetto dello sport di Brignano (Bg) per la sfida contro le orobiche della Visconti. Partita conclusa 65-53 con parziali di 19-7, 33-22, 54-41. Peccato per la partenza un po’ frenata da parte delle nostre ragazze. Sentiamo il coach Alberto Colombo << Siamo partiti male dopo una settimana difficile causa alcune assenze in allenamento da parte di qualche ragazza colpita da vari acciacchi. Devo dire contento per la risposta della squadra dopo il 19-7 del primo quarto. Poi i tiri da 3 della Fusi e della Orsanigo, e la nostra zona decisamente attenta ed aggressiva, ci riportiamo a -8. Peccato per il fatto che abbiamo sbagliato alcune conclusioni dalla distanza. Poi l’esperienza di alcune loro giocatrici, e secondo me, anche un arbitraggio non all’altezza della situazione considerando che non ci hanno mai fischiato alcuni contatti che andavano al di là del regolamento, la Starlight si è un po’ persa d’animo, non riuscendo a chiudere il gap>> VISCONTI BRIGNANO 65 ADINOX STARLIGHT 53 Parziali: 19-7, 33-22, 54-41 Adinox Starlight: Fusi 6 , Orsanigo 17, Airoldi 3, Capaldo 5, Colombo 1, Chitelotti 1, Greppi 5, Adan 10, Oddo, Casartelli 2, Ciceri 3.

(Nella foto Martina Orsanigo)

Carpe diem Calolziocorte:

LA CARPE DIEM CALOLZIO INCIAMPA SUL CAMPO DI VILLASANTA Inattesa sconfitta per la Carpe Diem Calolzio sul campo del Team ’86 Villasanta. Per la formazione di coach Angelo Mazzoleni è solamente la seconda sconfitta su ventidue gare giocate. Il primo quarto viene giocato con difese all’acqua di rose e gli effetti si vedono eccome, visti i ventidue punti a testa che riescono a mettere nel cesto entrambe le formazioni. A partite dal secondo quarto però l’attacco della Carpe Diem va in tilt. La formazione lecchese fatica a trovare buone conclusioni e mette a segno solo quattro punti in dieci minuti di gioco. La ripresa inizia con quasi dieci punti da recuperare per Calolzio (35-26), ma la squadra lecchese ha un altro piglio rispetto al primo tempo. Punto su punto inizia una rimonta che porterà i lecchesi ad avere un punto di vantaggio con un canestro di Federico Zambelli. La tripla di Ruzzon ribalta il risultato, con Zambelli che non riesce a convertire il tiro della potenziale vittoria da oltre l’arco dei tre punti. La sconfitta per la Enginux è indolore, visto la contemporanea caduta di Rovello Porro sul campo di Basketown. “Oggi non eravamo al massimo, ma comunque sono contento per la reazione che hanno avuto i miei ragazzi dopo un pessimo secondo quarto” ha dichiarato coach Angelo Mazzoleni a fine gara. TABELLINO: TEAM ’86 VILLASANTA: Passoni L., Moscatelli 0, Passoni M., Castiglioni 7, Favalessa 0, Marchisio 5, Pagani 6, Meroni 7, Ruzzon 17, Gianella 0, Mantelli 12. All. Cogliati. CARPE DIEM CALOLZIO: Zambelli 15, Meroni 2, Floreano 10, Rusconi 5, Bonacina 6, Porro 6, Garota, Fontana 6, Ferrario, Butti 2, Pirovano, Cazzaniga. All. Mazzoleni.