Lecco, 28 febbraio. La modifica coinvolgerà le utenze domestiche e non domestiche e riguarderà tutte le frazioni di raccolta: a partire da lunedì 25 marzo, i cittadini dovranno esporre i rifiuti il giorno stesso della raccolta entro le 9, i negozi dovranno esporli all’apertura entro le 10.30 e i pubblici esercizi alla chiusura notturna, fatta eccezione per quelli che terminano l’attività entro le 21, per i quali l’esposizione andrà effettuata la mattina seguente, entro le 10.30.
DAL 25 MARZO CAMBIA LA RACCOLTA RIFIUTI IN CENTRO LECCO: ECCO COME

“Come Comune di Lecco – spiega l’assessore all’ambiente e ai trasporti Alessio Dossi – abbiamo voluto fare un salto in avanti in termine di qualità e vivibilità del centro. L’intenzione è quella di renderlo ancora più godibile e fruibile, evitando la presenza di rifiuti per le strade nelle ore serali quando molti cittadini e turisti sono a passeggio. Fino ad ora la raccolta è sempre stata fatta in maniera precisa, assicurando un buon livello di decoro; tuttavia, anche accogliendo le richieste di molti cittadini e di molti pubblici esercizi, ci è sembrato opportuno spostare l’esposizione e la raccolta dalla sera alla giornata successiva, così da ridurre il periodo di presenza dei rifiuti per le via centrali nelle ore di punta. Tutto ciò dovrebbe portare maggiori ordine e pulizia che, grazie alla collaborazione della cittadinanza e degli operatori, offrirà a tutti una città più pulita e bella da vivere”.

Soddisfazione la esprime il direttore di Confcommercio Lecco Alberto Riva: “Siamo decisamente favorevoli a questa iniziativa che va incontro alle richieste di diversi operatori associati. La sosteniamo in modo convinto e auspichiamo che questa sperimentazione possa funzionare e diventare poi strutturale, in modo da avere una raccolta rifiuti più decorosa in una città che deve diventare più vivibile di giorno e di sera: siamo convinti che questa novità sarà apprezzata da cittadini e turisti. È evidente che nel primo mese ci potranno essere disagi e inconvenienti, ma siamo fiduciosi che l’obiettivo di una raccolta più ordinata e più funzionale per chi vive la città sia sicuramente raggiungibile. Anche in previsione dell’estate occorre evitare che nelle serate di apertura serale dei negozi si debba fare lo slalom tra i sacchi e i bidoni dell’immondizia”.