Lecco, 27 febbraio. Prenderà il via martedì 5 marzo la rassegna “Ma che film la vita! Il cinema interroga Lecco”, organizzata da Confcommercio Lecco e Parrocchia di San Nicolò e in programma alle ore 20.30 con ingresso gratuito al Cenacolo Francescano di piazza Cappuccini a Lecco.

La prima pellicola è “Il fattore umano – Lo spirito del lavoro”, diretta da Giacomo Gatti. Un viaggio alla ricerca degli uomini e delle donne che innovano, che lottano per il futuro e non dimenticano che al centro del lavoro c’è l’essere umano: dai viticoltori del Trentino agli operai delle catene di montaggio, dalle famiglie di tradizione imprenditoriale ai giovani sviluppatori di start-up, dai chirurghi che testano mani bio-robotiche al sacerdote che crea posti di lavoro nel Rione Sanità.

“Questo è un piccolo viaggio alla ricerca di storie positive legate al mondo del lavoro italiano – spiega il regista Gatti – In un’epoca in cui la finanza e le nuove tecnologie sembrano scalzare l’uomo dal centro dell’economia, dove software automatici comprano e vendono titoli di borsa, mentre i robot e le intelligenze artificiali minacciano di sostituire le persone in impieghi sempre nuovi, abbiamo cercato delle realtà concrete, in cui ci sono ancora uomini e donne capaci di fare la differenza. Realtà dove l’uomo è al centro di imprese responsabili, diverse per storia, settore e territorio, che cercano con passione di costruire sviluppo, cultura e creatività, artefici del proprio futuro, senza paura”.

AL VIA IL MINI-CINEFORUM "MA CHE FILM LA VITA!"

Al termine del film – che ha preso parte alla XIII Festa del Cinema di Roma (sezione Risonanze), al Festival Glocal di Varese e alla XXII Tertio Millennio Film Fest (evento speciale presso la Filmoteca Vaticana) – sul palco del Cenacolo salirà il regista Gatti (già collaboratore alla regia di Ermanno Olmi in pellicole come “Rupi del Vino”, “Il pianeta che ci ospita”, “Vedete, sono uno di voi” e autore di pellicole come “Michelangelo, il cuore e la pietra” o “Palladio”) che dialogherà con Angelo Belgeri, vicepresidente di Confcommercio Lecco, imprenditore e presidente di Lecco100 (associazione che valorizza e forma giovani talenti), e Matteo Ripamonti, già sindacalista Cisl, con incarichi nel Fondo Famiglia e Lavoro della Diocesi e responsabile Fondo Solidarietà al Lavoro di Lecco.

Il mini-cineforum – 4 pellicole: le altre tre sono “Pitza e Datteri” il 12 marzo, “Un giorno all’improvviso” il 2 aprile e “Camorra” il 9 aprile – è stato pensato per il periodo di Quaresima con l’obiettivo di “leggere la città” dialogando a tu per tu con i registi, con gli esperti e con i cittadini. I film, a ingresso gratuito, verranno proiettati presso il Cenacolo Francescano di piazza Cappuccini a Lecco il martedì sera a partire dalle ore 20.30. La rassegna, a ingresso libero, vede la collaborazione anche della Fondazione Ente dello Spettacolo e ha come media partner il Giornale di Lecco – Gruppo Netweek.