Lecco, 18 febbraio. E’ stata presentata venerdì 15 febbraio l’iniziativa pensata dal prevosto di Lecco Don Davide Milani, insieme a Confcommercio e Cenacolo Francescano. Si tratta di una rassegna cinematografica che, nei mesi di marzo e aprile, offrirà ai cittadini per quattro serate la possibilità di riflettere e dialogare in merito a temi attuali e profondi che coinvolgono la nostra società.

“Ho pensato di proporre un percorso di Quaresima un po’ inusuale, che coinvolga le persone anche al di fuori delle mura della chiesa” – spiega Don Milani – “e così, seguendo anche la mia vecchia passione per il cinema ho proposto a Confcommercio la proiezione di quattro film che affrontano temi importanti che costituiscono la spina dorsale della nostra comunità”.

La proposta è stata accolta con entusiasmo dai vertici di Confcommercio, come sottolineato dal presidente Antonio Peccati: “Questa iniziativa ben si inserisce nell’itinerario che abbiamo scelto di portare avanti e che si focalizza sulla crescita della città e dei giovani soprattutto. Quando c’è l’occasione per fornire contenuti e spunti di riflessione rivolti al futuro siamo sempre in prima linea”.

Soddisfatto anche il presidente del Cenacolo Francescano Mario Bonacina che ospiterà le proiezioni dei film e il seguente momento di dibattito.

Appuntamento dunque alle 20.30 martedì 5 marzo con Il fattore Umano di Giacomo Gatti, il 12 marzo con Pitza e datteri di Fariborz Kamkari, il 2 aprile con Un giorno all’improvviso di Ciro D’Emilio e il 9 aprile con Camorra di Francesco Patierno. Lavoro, immigrazione, rapporto tra generazioni e legalità; quattro temi scottanti su cui confrontarsi non soltanto tramite la visione dei lungometraggi, ma anche col dialogo a tu per tu con i registi che prenderanno parte alle serate e con gli esperti del nostro territorio.