Lecco, 9 febbraio.

Basket Mandello:

CARAVAGGIO – La Tecnoadda Mandello perde due punti a Caravaggio, cedendo nell’ultima frazione dopo una partita molto intensa.

La partita tra le due squadre vive sul filo dell’equilibrio per quasi quaranta minuti.Il primo quarto viene chiuso in parità. la formazione di coach Marco Pozzi va a riposo con un possesso di vantaggio (34-36).

Nella ripresa nessuna delle due formazioni si stacca e Mandello perde un paio di triple di Simone Paduano,  sputate dal ferro. A spaccare in due la partita ci pensa Stefano Radaelli, per tante volte protagonista positivo della squadra arancioblu. Dopo un fallo, l’ala mandellese protesta e viene mandato negliu spogliatoi. Caravaggio capitalizza appieno i quattro liberi consecutivi e guadagna un vantaggio che gestirà fino alla fine del match, vincendo col punteggio di 75-67.

“Qui sapevamo che non sarebbe stato facile – dichiara coach Marco Pozzi – il campo piccolo ci ha un po’ limitato e abbiamo lavorato male sul rimbalzo dinamico, concedendo troppi secondi tiri ai nostri avversari.”

BASKET CARAVAGGIO ’86 – TECNOADDA MANDELLO 75-67
PARZIALI: 17-17, 34-36, 51-50, 75-67
MANDELLO: Tavola, Paduano 3, Balatti 4, Radaelli 8, Motta 13, Melzi, Crippa 6, Anghileri 15, Marchesi, Pozzi 3, Zucchi 4, Marrazzo 11. All. Pozzi.

Basket Pescate:

TORRE BOLDONE – L’Autovittani Pescate non riesce a imporsi sulla Pol. La Torre, vogliosa di riscatto dopo i venti punti subiti a Mandello settimana scorsa.

Il primo quarto va alla casalinga, capace di infilare nel canestro dell’Autovittani quasi trenta punti (29-17). La squadra di coach Luca Lorenzon si riprende nella seconda frazione, contenendo il divario (47-34).
Nella ripresa l’Autovittani cambia passo e torna. La squadra lecchese ritrova l’equilibrio e torna sotto la doppia cifra di scarto (59-52), restando in scia degli avversari fino al trentacinquesimo minuto. Crolla però alla fine regalando alla Pol. La Torre una vittoria fin troppo ampia.

“Mi spiace per il risultato finale, che credo sia troppo pesante – dichiara coach Lorenzon – avremmo potuto fare un po’ meglio, giocando alla pari solo a sprazzi.”

POL. LA TORRE BASKET – AUTOVITTANI PESCATE 84-61
PARZIALI: 29-17, 47-34, 59-52, 84-61
PESCATE: Butta 7, Monte 10, Radaelli, Mencarelli 3, Gatti 6, Rotta 16, Nasatti 1, Galli 2, Brusoni 2, Longhi 4, Ghislanzoni, Maver 10. All. Lorenzon.