Carnate, 2 febbraio.

Una trasformazione che ha dell’incredibile. Tanto determinata e cinica, quanto svogliata e scarica. La Lecco Basket Women una settimana dopo la trionfale vittoria con la capolista Lissone, perde malamente sul campo di Carnate dando un calcio alla possibilità di andare in testa alla classifica del torneo di Promozione.

La testa e la convinzione forse non sono entrate in campo per affrontare un Carnate, avversario abbordabile  e alla fine è uscita una partita che si è messa subito in salita e con il passare del tempo diventata una cima invalicabile. Serve riflessione e lavoro in palestra per avere una spiegazione dell’atteggiamento della squadra, che se vuole recitare un ruolo da leader, deve assolutamente cambiare marcia, per non finire assorbita dalle compagini che la seguono nella classifica. La partita: Dopo un inizio equilibrato dove Lecco mette anche la testa avanti con la tripla di Pozzi (8-9 al 7′), Carnate  gioca con più aggressività e determinazione piazzando un break devastante di 11-0 che porta il punteggio sul 19-9 del 10′. Sono Brambilla e Casiraghi a punire la retroguardia bluceleste che si dimostra disattenta. Al rientro in campo le ospiti reagiscono con un parziale di 6-0 con Buizza (19-15), ma il copione non cambia con le padrone di casa che mantengono l’inerzia del match, giocando con il piglio giusto le azioni in attacco. La tripla di Mastroianni vale il +11 (29-18) con coach Berri che ricorre al time out per spronare una squadra troppo imprecisa in fase offensiva. Prima dell’intervallo è Pozzi a suonare la carica per le sue con Lecco che va al riposo sotto di 6 punti sul 31-25. Ci si aspetta una reazione d’orgoglio delle lecchesi al rientro in campo, ma si vede la brutta copia della squadra che ha vinto con Lissone. Una serie di palle perse spinge Carnate a scappare via nuovamente (41-27), poi quando Berri decide di schierare la zona, Carnate si inceppa, ma davanti Lecco combina troppo poco con soli 7 punti segnati in 10′ che valgono il 46-32 del 30′. La montagna da scalare sembra insormontabile anche dopo un break di 6-0 che riaccende le speranze (46-38), perché De Faveri segna 5 punti di fila che riportano Carnate sul +11 (51-39) . La partita ormai scappa via con Lecco incapace di cambiare marcia nonostante la difesa faccia il suo dovere. Sconfitta bruciante e tanta amarezza. Domenica prossima alle 19 sul campo di Cesana Brianza, servirà un’altra squadra per superare Paullo, diretta concorrente per la corsa ai playoff.

Arbitro: Martinetti di Bovisio Masciago.

Basket Carnate – Lecco Basket Women – 53-46  (parziali: 19-9, 31-25, 46-32)

Basket Carnate: Brambilla 9, Sala, Casiraghi 8, Colombo 2, De Faveri 13, Sarti 9, Sironi 2, Mastroianni 5, Guzzon 3, Crippa, Petruzzellis 2. All.: Longoni.

Lecco Basket Women: Binda 4, Ranieri 2, Frisco 3, Nava, Pozzi 13, Ricci 9, Buizza 10, Giulia Rusconi, Paglia, Martina Rusconi, Scumace, Galli 5. All.: Berri.