Olginate, 20 gennaio. Lutto nel mondo del calcio lecchese. Nel pomeriggio di domenica è morto all’età di 80 anni lo storico presidente dell’Olginatese Gianpaolo Redaelli. È grazie a lui se nel 1968 è stata rifondata la società calcistica bianconera che dal 2001 milita ininterrottamente nel campionato di serie D. Ma è stato soprattutto il creatore di un settore giovanile che ha permesso a decine di migliaia di bambini di giocare a calcio, e che oggi è tra i più apprezzati a livello nazionale. Nel 1993 i suoi concittadini gli avevano assegnato il Premio alla Bontà.

Sposato con Mariuccia, rimasto vedovo, si è poi risposato con Maria. Lascia i tre figli Massimo, Maurizio e Claudia. I funerali si terranno martedì alle 15 nella chiesa parrocchiale di Olginate. La salma rimarrà esposta nella chiesa di San Rocco, sempre a Olginate, fino alle 13 di martedì, quando sarà trasferita al campo di via dell’Industria, dove riceverà il saluto degli sportivi.