Lecco, 20 gennaio.  Al Rigamonti Ceppi, di fronte al pubblico delle grandi occasioni, la Calcio Lecco pareggia col Casale (1-1). I blucelesti restano ben saldi in vetta con otto punti di vantaggio sulla Sanremese.

L’atmosfera e il palcoscenico del Rigamonti-Ceppi non sono certo da Serie D, ma da categoria nettamente superiore. Il Casale è seguito da almeno 150 tifosi belli caldi e attivi, mentre il Lecco risponde con la Curva Nord piena e le tribune gremitissime. La coreografia tutta all’insegna del bluceleste è da brividi, ma quello che conta è quanto succede sul rettangolo verde. In campo il gioco non decolla, gli uomini di Gaburro faticano a sfondare, mentre il Casale riparte bene con guizzi interessanti. La prima palla gol è comunque per il Lecco al 18’, quando D’Anna in torsione non colpisce bene la sfera senza trovare la porta. Il Casale risponde prima con Pavesi e al 28’ con Cappai che dal limite dell’area in girata sfiora il palo. Il risultato sembra fermo sullo 0 a 0, ma al 43’ capitan Malgrati di testa infila Fontana. Il Rigamonti-Ceppi è una bolgia ed esplode di bluceleste. Il Casale non concede un secondo per esultare, perché al 44’ colpisce in pieno la traversa, mentre nell’unico minuto di recupero Cappai impegna Safarikas da punizione. All’intervallo il Lecco guida per 1 a 0.

I nervi sono tesissimi già dal primo minuto della ripresa. Cappai battibecca con Segato sotto gli occhi del guardalinee, ma non viene preso nessun provvedimento disciplinare. Il Casale preme e prova a schiacciare i padroni di casa nella propria metà campo. Al 58’ Pavesi in palombella supera Safarikas, ma la traversa strozza l’urlo dei nerostellati. Il Lecco reagisce con Lisai che mette al centro una bella palla sul quale né Fall, né D’Anna riescono ad arrivare. La girandola dei cambi spezza ulteriormente il gioco, con Dragoni e Napoli subentrati per dare forze fresche alla banda di Gaburro. Al 75’ Moleri spazza il pallone e a momenti non trova il gol della vita. Tre minuti più tardi è ancora il Lecco a disegnare calcio con Lisai, che serve al centro per Fall, ma l’incornata del numero 9 si spegne sul fondo.

All’81’ è il Casale a trovare la via della rete. In una situazione di incomprensione nella retroguardia bluceleste, il pallone arriva a Cappai che da dentro l’area fulmina Safarikas per l’1 a 1. Un minuto più tardi Moleri sfiora la rete con una conclusione che esce di pochissimo. Il Casale preferisce coprirsi, mentre il Lecco ci prova nel finale spinto dal pubblico. Al triplice fischio il risultato rimane sull’1 a 1.

 

TABELLINO
LECCO (4-3-3): Safaikas; Corna, Malgrati, Merli Sala, Samake; Pedrocchi (Dragoni dal 60’), Moleri, Segato; Lisai, D’Anna (Napoli dal 66’), Fall. A disposizione: Belladonna, Poletto, Meneghetti, Alborghetti, Nocerino, Silvestro, Vai. Allenatore: Marco Gaburro.
CASALE (4-3-3): Fontana, Di Giovanni, M’Hamsi, Todisco, Cintoi, Villanova (Saddouk dal 70’), Pavesi, Vecchierelli (Brugni dal 77’), Cappai, Marinai (Cardini dal 59’), Simone (Fabbri dal 73’). A disposizione: Consol, Pinto, Bettonte, Buglio, Osellame. Allenatore: Maurizio Germano.
Ammoniti: Fall, Corna per il Lecco; Todisco, Cintoi, Marinai per il Casale.
Espulsi: Nessuno.
Arbitro: Sig. Davide Di Marco (Ciampino)
Assistenti: Sig. Ciro Di Maio (Molfetta) – Sig. Nicola Penasso (Albenga)